4shared
7.2 C
Napoli
mercoledì, 1 Dicembre 2021

The Neapolitan Novels: Ferrante e Napoli in USA

Da non perdere

Claudia Camillo
Collaboratore XXI Secolo.

Elena Ferrante, un’autrice criptica perché non vuole prestare il suo volto alla sua fama, è al centro del dibattito culturale dell’ultimo periodo, che interessa l’America e che coinvolge, volente o nolente, la città di Napoli, ambientazione delle sue opere.

I suoi libri hanno conquistato molte attrici e gente comune dall’altra parte del globo, soprattutto moltissime donne, che si rivedono nelle due protagoniste, Lila e Lenù. Nonostante non voglia mostrarsi, per difendere la propria privacy, il suo scrivere ha conquistato le vette dei libri più venduti, citati anche dal New York Times.

Proprio per la fama conquistata e il fascino che ha contribuito a creare intorno alla città di Napoli, si è deciso di dar vita ad una serie televisiva, intitolata The Neapolitan Novels. Infatti, non è solo l’opera L’Amica Geniale ad aver conquistato il pubblico oltreoceano, ma anche tutte le avventure che riguardano le protagoniste, che si susseguono in ben quattro romanzi. Ognuno di questi potrebbe prendere forma in una serie televisiva.

La produzione è affidata a Domenico Procacci, che ci sta lavorando su con la Fandango già da qualche anno, e da Wildside, ma si vocifera potrebbero prenderne le redini anche partner stranieri, di cui per il momento non è stato rivelato il nome.

Pare che la stessa Elena Ferrante sia coinvolta nella stesura della sceneggiatura, insieme a Francesco Piccolo (Premio Strega 2014 con Il desiderio di essere come tutti, edito da Einaudi – ndr) per mettere nero su bianco le battute e le storie che porteranno le due protagoniste dalla carta al piccolo schermo.

Probabilmente la serie sarà accolta con favore non solo dall’Italia, ma anche dall’America che, dopo The Young Pope, di Paolo Sorrentino, è assetato di storie che portino alla luce le bellezze del nostro paese e delle vicende che lì si susseguono.

In particolare, le opere della Ferrante sono ambientate in una Napoli cruda ma bellissima, che un’inviata del New York Times ha voluto raccontare a tutta l’America. Il terreno quindi è pronto, serve solo il là e Napoli si preparerà a diventare la nuova Mecca per gli spettatori d’oltreoceano.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli