Teatri italiani sostenuti da “Io rinuncio al rimborso” L'iniziativa culturale "Io rinuncio al rimborso" ha lo scopo di sostenere i teatri italiani

Teatri

I teatri di tutta Italia, stanno fronteggiando al meglio delle proprie possibilità, l’emergenza sanitaria da Covid-19.

Molti teatri infatti hanno scelto, di non lasciare solo il proprio pubblico, continuando ad intrattenere con spettacoli virtuali, interviste e backstage.

I frequentatori abituali dei massimi di tutta Italia, hanno quindi dato il via ad una campagna di solidarietà a favore dei palcoscenici del nostro paese.

L’iniziativa si chiama “io rinuncio al rimborso” , questa proposta, dilagata sui social con tanto di hashtag annesso, invita i possessori dei biglietti acquistati prima dell’ emergenza coronavirus, a non riscuotere il rimborso. In questo modo, i teatri, ad emergenza terminata, avranno il sostegno economico di cui hanno bisogno, per ripartire con la stagione teatrale.

In merito a questa iniziativa, si è espresso anche il presidente dell’ associazione Teatri Italiani di tradizione. Infatti, positivamente si è espresso Luciano Messi: “rinunciare al rimborso è una prova d’amore e di fiducia verso il teatro.” Il presidente, prosegue il suo intervento: “Quello che e’ importante e’
il significato del gesto. Denota un attaccamento al teatro, al cinema, alla sala che e’ molto piu’ importante dell’aspetto economico. Un gesto di solidarieta’ verso un’attivita’ cosi’ colpita in questo momento”.

Anche il presidente della associazione nazionale fondazioni lirico-sinfoniche (Anfols), Francesco Giambrone ha espresso il suo parere in merito alla lodevole iniziativa culturale. Queste le sue dichiarazioni: “Li iscriveremo all’Albo dei nostri mecenati e li considereremo sostenitori a tutti gli effetti pubblicando, tra l’altro, i loro nomi sui programmi di sala e nel foyer.”

Questa iniziativa a favore dell’arte teatrale, dimostra , anche durante un momento di particolare difficoltà, l’amore per la cultura della nostra Nazione.

È il momento di continuare ad amare l’arte in ogni sua forma, aiutare quando possibile e salvaguardarla. Tutto questo, per il momento, rigorosamente da casa, magari seguendo le varie dirette streaming dei nostri teatri.

Print Friendly, PDF & Email

Maria Saviano nasce ad Ottaviano, il 20 Marzo 1996. Consegue il diploma di maturità Classica, presso il liceo Armando Diaz di Ottaviano e attualmente studia, Lettere Moderne, presso il dipartimento di Lettere e Filosofia dell' Università Federico II di Napoli. Ama scrivere, leggere, ascoltare musica, fotografare e ovviamente ama la Società Sportiva Calcio Napoli.

more recommended stories