T.M.A. vincente in piscina e nella vita Dal 20 al 22 Giugno 2014 si sono svolti a Monza, presso la Piscina comunale Pia Grande, i Campionati Nazionali di Nuoto F.I.S.D.I.R (federazione italiana nuoto per disabilità intellettivo-relazionali)

1
T.M.A GROUP ITALIA

La società che si è laureata Campione d’Italia è la T.M.A GROUP ITALIA – METODO CAPUTO IPPOLITO, la quale con 5908 punti ha sbaragliato la concorrenza. Tutti i 24 atleti, affetti da sindrome autistica, hanno dato luogo ad uno spettacolo senza precedenti. La manifestazione ha accolto 220 atleti diversamente abili di 36 rispettive società.
Questo risultato è il frutto di un lungo e arduo lavoro di preparazione portato avanti dai tecnici Dott. Luigi Sentenza e da Corrado Rametta, coaudiuvati da tutti i terapisti T.M.A di tutto il territorio nazionale.
Il Presidente Francesco Giaquinto commenta con felicità il grandissimo risultato: “questo straordinario risultato è il frutto di mesi e mesi di lavoro e dedizione che i nostri ragazzi coadiuvati da tutto lo staff TMA METODO CAPUTO –IPPOLITO sono stati in grado di raggiungere. Questo risultato speriamo sia da apripista per altri innumerevoli traguardi da raggiungere”.  La Terapia Multisistemica in Acqua (TMA) è una terapia sviluppata in ambiente naturale con un modello teorico di riferimento e una metodologia strutturata attraverso fasi, che utilizza inoltre metodiche cognitive, comportamentali, relazionali e sensomotorie. Tale terapia si rivolge ai soggetti con autismo, disturbo pervasivo dello sviluppo e disturbi della comunicazione. Il fine ultimo della terapia non è l’insegnamento del nuoto né l’uso di quest’ultimo per svago o ricreazione, anche se il gioco e lo stare bene insieme vengono utilizzati come elemento facilitante la relazione e la gestione delle emozioni. Il nuoto è utilizzato come veicolo per raggiungere obiettivi terapeutici e attuare il processo di socializzazione e integrazione con il gruppo dei pari. Il bambino che impara a nuotare durante l’intervento può ridefinire le relazioni con il terapeuta e con gli altri bambini. In sintesi l’applicazione clinica della TMA favorisce l’apprendimento e lo sviluppo del bambino autistico a livello emozionale, cognitivo, comportamentale, sensomotorio, sociale e comunicativo. La TMA si attua attraverso un processo interpersonale pianificato e consapevole volto a influenzare disturbi del comportamento e relazionali con mezzi prettamente psicologici verbali e non verbali in vista di un obiettivo elaborato, che può essere la riduzione dei sintomi o la modificazione delle capacità comunicative.

Print Friendly, PDF & Email

Redazione XXI Secolo

more recommended stories