Pareggio amaro per il Brasile contro la Svizzera

Ok
Salomonico pareggio tra le stelle del Brasile ed una più pratica Svizzera messa ottimamente in campo dall'allenatore Petkovic

Partenza stentata per lo squadrone brasiliano, nella partita di esordio disputata a Rostov nel girone preliminare dei mondiali di Russia 2018. Non va infatti  oltre il pari contro una Svizzera ben messa in campo dall’allenatore Vladimir Petkovic,  che a Roma, sponda Lazio, in tanti ricordano con affetto.

Molti calciatori in campo che militano o hanno giocato in passato in squadre italiane. Si ricordano Infatti Alison portiere della Roma, Thiago Silva ex Milan, Miranda Inter, Coutinho ex Inter, Lichtsteiner Juve, Behrami e Dzemaili Napoli, Shaqiri Inter.

L’allenatore del Brasile Adenor Leonardo Bacchi, mette in campo una formazione temibile composta da Allison, Danilo, Thiago Silva, Miranda, Marcelo, Casemiro, Paulinho, William, Coutinho. Neymar, Gabriel Jesus. Petkovic risponde con Summer, Lichtsteiner, Shar, Akanji, Rodriguez, Behrami, Xhaka, Zuber, Dzemaili Shaqiri. Seferovic. arbitro il mmessicano Ramos davanti a 43000 spettatori circa

Partono bene i verdeoro, che al 12esimo  costruiscono la prima chiara occasione da rete con Paulinho, che da ottima posizione però, mette fuori con deviazione determinante di Summer. Basta però ancora poco il Brasile e infatti si porta in vantaggio al ventesimo con Coutinho che splendidamente servito, di destro a giro, da fuori area ipnotizza il portiere svizzero. realizzando la rete capolavoro dell’ 1-0. La Svizzera però non si scompone e porta a termine il primo tempo, senza subire troppo la pressione dei sudamericani. Nella ripresa tocca agli elvetici replicare su un calcio d’angolo battuto perfettamente da Shaqiri, con Zuber che tutto solo, anticipa un Miranda a dir poco distratto e di testa segna la rete del pareggio. Nulla può Allison a cui non rimane che prendere la palla dal fondo della porta. Finale con il Brasile votato totalmente in attacco, ma sia Firmino che Coutinho, Miranda e Neymar, sprecano tutte le occasioni lasciando così il risultato finale sul 1 a 1. Deludono quindi le tanto attese stelle da Neymar, a cui non porta fortuna il ciuffo dorato, a Gabriel, Jesus da Miranda a Thiago Silva,  che non hanno mantenuto le tanto attese aspettative del Popolo verdeoro ed eccezion fatta per Coutinho, che con il gol segnato da fuori area a giro, ha realizzato probabilmente la più bella rete al momento del mondiale vede e nella restante squadra una desolante assenza di gioco.

Coutinho autore del momentaneo vantaggio dei verdeoro
Coutinho autore del momentaneo vantaggio dei verdeoro

Per effetto di questo risultato risultato, a questo punto sorprendentemente prima nel tabellone del girone “E” è la Serbia, vittoriosa oggi contro il Costarica in un sofferto 1-0, che le consente comunque di mantenere  il primato in classifica.

Steven zuber dichiarato eroe in patria dopo la rete che ha firmato il definitivo pareggio contro la selecaò
Steven zuber dichiarato eroe in patria dopo la rete che ha firmato il definitivo pareggio contro la selecaò
Print Friendly, PDF & Email

more recommended stories