18.6 C
Napoli
lunedì, 26 Settembre 2022

Sushi vegetariano: come prepararlo in casa

Un piatto che può adattarsi anche ai vegetariani, gustoso e colorato, vivace e saporito.

Da non perdere

Il sushi è uno dei piatti più apprezzati e diffusi della cucina giapponese; anche in Italia sono tanti coloro che scelgono di mangiarlo, talvolta preparandolo in casa, pur non essendo facile.

Ricordiamo che si tratta di un piatto antico della cucina giapponese, dal forte significato culturale oltre che culinario.

Ma si può dire che sia un piatto adatto a tutti? Ebbene sì. Il sushi infatti si può realizzare anche in forma veg, e dunque per i vegetariani che ovviamente non mangiano pesce.

Per preparare il sushi è necessaria una certa manualità, ma il gusto del sushi vegetariano è così leggero, delicato e profumato.

Gli ingredienti sono pochi, probabilmente non facilmente reperibili se non nei grandi magazzini o nei negozi orientali, ma il risultato stupirà tutti.

Per realizzare il sushi vegetariano in casa, occorrono:

  • Riso per sushi (va bene anche il riso nero);
  • Zucchine;
  • cetrioli;
  • Alga nori;
  • Avocado;
  • Formaggio spalmabile;
  • Spezie varie.

Il procedimento per realizzare il sushi vegetariano è quello classico, pur utilizzando ingredienti differenti. Serviranno tanta originalità, un coltello ben affilato per tagliare e sminuzzare le verdure, uno stuoino in bambù ed un tagliere.

La prima cosa da fare sarà realizzare un finto tonno, che fungerà da base, con le verdure scelte; unire: zucchine, avocado (tenendone un pò da parte) il formaggio spalmabile (a propria scelta) ed i cetrioli. Una volta mixato tutto ed aver ottenuto una crema, si procede con il passaggio successivo. 

Foderare la stuoietta in bambù con l’alga nori e farcirla poi con la crema precedentemente preparata ed il riso ben cotto. Importantissima la cottura del riso: dopo averlo sciacquato abbondantemente con acqua fredda per eliminare l’amido in eccesso, si cuoce per circa trenta minuti (dieci a fuoco alto e venti a fuoco basso), coperto da un coperchio.

Ultimo ma non per importanza, semi e spezie varie per condire. Ogni bocconcino di sushi può essere condito a proprio piacimento, con ingredienti differenti che variano in base ai gusti personali.  

Il sushi vegetariano è saporito ma soprattutto leggero, un’alternativa valida alla versione “tradizionale” e adatta a tutti. 

Molto saporito appena preparato e soprattutto facile da conservare qualora dovesse avanzare; gli involtini di sushi mantengono la propria integrità organolettica se tenuti in frigorifero ben coperti con la pellicola per alimenti.

Questa ricetta è la dimostrazione che, quanti pensano che la cucina giapponese sia esclusivamente a base di prodotti animali, sbaglia.

Ricordiamo inoltre che il cosiddetto sushi vegetariano può essere personalizzato utilizzando i propri ingredienti preferiti, aggiungendo ingredienti sempre diversi ogni qualvolta che lo si prepara. 

image_pdfimage_print

Ultimi articoli