4shared
12.8 C
Napoli
giovedì, 27 Gennaio 2022

Succhi disintossicanti e una corretta alimentazione: tutto quello che c’è da sapere

Ecco cosa c'è da sapere su questa dieta di moda e poco sana per l'organismo

Da non perdere

I succhi disintossicanti sono il discorso più caldo in città, grazie ai social media. Stanno definendo l’ultima tendenza del benessere, promettendo una rapida perdita di peso, eliminando le tossine dal fegato e controllando i livelli di glucosio nel sangue e sostenendo la salute del cuore. Giusto integrare la dieta con succhi di frutta e verdura fresca fatti in casa. Molte persone, tuttavia, scelgono di consumare succhi disintossicanti non regolamentati come sostituti del pasto o elisir di salute per eliminare le tossine nei loro corpi, il che è motivo di enorme preoccupazione.

Cosa sono i succhi disintossicanti detox? “Detox” o “cleanse” sono termini di marketing popolari

I prodotti con queste etichette vengono venduti facilmente senza fare molte domande sulla sicurezza, sui benefici nutrizionali e sui risultati effettivi sulla salute. Le persone credono che bere succhi disintossicanti sia sicuro in quanto contengono ingredienti “naturali” o “erbe”. I succhi detox fanno parte delle diete detox che sono costituiti da elementi dietetici a breve termine a base di tè, erbe, verdure e frutta.

Queste diete affermano di rimuovere le tossine dal fegato, rilasciarle attraverso l’urina e il sudore, migliorare la circolazione sanguigna, ridurre l’infiammazione, ridurre il gonfiore, ridurre la letargia cronica e fornire nutrienti essenziali. La pulizia del succo è di solito seguita per 3-10 giorni bevendo solo succhi disintossicanti, frullati commerciali, succo di limone, bevande alle erbe e niente cibi solidi.

Il corpo elimina le tossine da solo, anche se il meccanismo di pulizia dei succhi disintossicanti non è chiaro e non ci sono prove valide a sostegno della loro affermazione. Inoltre, il corpo ha un proprio meccanismo per pulire le tossine attraverso il fegato, le feci, i reni, l’urina e il sudore. Il fegato filtra le tossine tramite la fagocitosi utilizzando i canali sinusoidali.

Questi canali sono rivestiti con cellule di Kupffer, un tipo speciale di cellula immunitaria. Queste cellule inghiottono le tossine, le digeriscono e le espellono. I polmoni puliscono anche le tossine dal corpo usando minuscoli peli chiamati ciglia. I polmoni espellono quasi tutte le particelle estranee che non dovrebbero esserci. Gli elementi estranei rimangono intrappolati nel muco delle ciglia ed escono attraverso la tosse o gli starnuti. Il rene è un altro organo vitale per eliminare le tossine in modo naturale.

Oltre a filtrare il sangue, i reni eliminano anche i sottoprodotti della digestione e altri processi corporei attraverso l’urina. Nel corso di migliaia di anni, il colon o intestino crasso si è evoluto in un forno autopulente. Una volta che l’intestino tenue ha assorbito i nutrienti dal cibo e li ha immessi nel flusso sanguigno, l’intestino crasso si libera di ciò che rimane

Rischi potenziali di questo tipo di bevande

La ricerca medica ha documentato numerosi potenziali rischi associati al consumo di succhi disintossicanti. I succhi, i tè e gli integratori disintossicanti contengono più ingredienti, alcuni senza o con pochissime prove di sicurezza. Il più delle volte questi prodotti non sono regolamentati da autorità credibili per determinarne la sicurezza e l’efficacia. I succhi di frutta e verdura ricchi di ossalati sono risultati essere un’insufficienza renale acuta indotta da ossalati in un paziente, come riportato da uno studio della Mayo Clinic del 2013.

Poiché il fegato è un organo disintossicante, alcuni potrebbero pensare che un fegato purificato da succhi disintossicanti possa aumentare il metabolismo e aiutare con la perdita di peso. Se stai cadendo in questa trappola, tuttavia, ci sono buone probabilità che sprecherai i tuoi soldi e potresti danneggiare i tuoi organi vitali nel processo. Le malattie del fegato possono essere trattate medicamente.

I programmi di disintossicazione e gli integratori, tuttavia, non si sono dimostrati utili. È stato scoperto che l’estratto di tè verde, l’integratore a base di erbe più comune per la perdita di peso in tutto il mondo, è correlato a insufficienza epatica acuta, epatite, che richiede il trapianto di fegato o provoca la morte. Un utilizzo di questi prodotti potrebbe, dunque, essere sconsigliato.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli