4shared
9.7 C
Napoli
venerdì, 21 Gennaio 2022

Studiati i geni di cammelli e dromedari

Da non perdere

Il corredo genetico dei cammelli e dei dromedari è costituito da geni straordinari che li rendono animali unici e li rendono straordinariamente forti soprattutto in zone desertiche, dove tutti gli organismi viventi, compresi l’uomo, sono in evidente stato di difficoltà: giusto per fare qualche esempio, in tali zone bisogna affrontare il forte caldo e il relativo pericolo di disidratazione, difendersi dai raggi ultravioletti, e godere di una buona ed efficace respirazione.

Ad occuparsi di tali studi sono i ricercatori coordinati dalla Inner Mongolia Agricultural University, i quali hanno confrontato il DNA dei su citati animali con quello del loro cugino andino l’alpaca. La ricerca prende in considerazione questi straordinari animali perché si ritiene che, accertata la presenza di innumerevoli anticorpi all’interno del loro organismo, si possa studiare la maniera per creare nuovi vaccini per la prevenzione del diabete e dell’asma.

Nella dura vita nel deserto i cammelli e i dromedari sviluppano, infatti, degli anticorpi molto resistenti che conferiscono agli animali una forza e una capacità di adattamento al di fuori del normale: i geni invece permettono loro di regolare il metabolismo degli zuccheri e di monitorare costantemente la respirazione.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli