Studenti incerti sul futuro e nella scelta scolastica

Oggi poco meno della metà dei ragazzi all’ultimo anno della scuola secondaria di primo grado sono indecisi sulla scelta del percorso scolastico da intraprendere alle superiori. A costatarlo è un sondaggio condotto da Skuola.net su un campione di 3000 studenti di terza media, in collaborazione con Radio 24.

Molteplici possono essere le ragioni, ma nella decisione finale per molti adolescenti la scelta vincente è quella che più si avvicina alle proprie passioni. L’indecisione del lavoro, la paura di sbagliare, la speranza di in futuro migliore e, perché no, la giovane età, sono tutti fattori che possono rendere la scelta più o meno difficile.

Inoltre, si è potuto rilevare come sono in crescendo le attività di orientamento da parte delle scuole, alle quali gli studenti mostrano grande interesse. Forse però è la modalità o la scarsa qualità a non convincere, in quanto sono in netta minoranza coloro i quali vanno a selezionare un determinato percorso scolastico precedentemente illustrato in lezioni di orientamento.

Medesimo discorso lo si può estendere agli open day dove, nonostante una buona affluenza, non sciolgono del tutto dubbi e riserve.

Un ruolo particolarmente importante è rappresentato dalla famiglia, che nel 40% dei casi influenza la scelta del ragazzo sulla base delle sue inclinazioni e predisposizioni. Seguono la scuola e anche il web, attraverso cui tutti possono ricercare informazioni fondamentali e in alcuni casi determinanti ai fini della scelta ufficiale.

A dimostrazione di ciò, 4 studenti su 10 conoscono il portale Eduscopio della Fondazione Agnelli, i cui ranking talvolta giocano un ruolo essenziale per gli adolescenti in questa delicata fascia d’età.

Print Friendly, PDF & Email

more recommended stories