2.5 C
Napoli
mercoledì, 8 Febbraio 2023

STRAGE FIDENE E PORTO D’ARMI. UNARMA: “NECESSARI PIÙ CONTROLLI SUI RICHIEDENTI”*

Da non perdere

*STRAGE FIDENE E PORTO D’ARMI. UNARMA: “NECESSARI PIÙ CONTROLLI SUI RICHIEDENTI”*

“Il caso del killer di Fidene solleva interrogativi sulla facilità con cui i cittadini con precedenti giudiziari o gravi disagi psicosociali possano accedere al porto d’armi, con conseguenti problemi sulla sicurezza collettiva e sul carico di lavoro per il personale dell’Arma” – così Antonio Nicolosi, segretario generale di Unarma, associazione sindacale dell’Arma dei carabinieri – “Come Forze dell’Ordine, comprendiamo quanto sia importante per i cittadini sentirsi protetti, ma è necessario che le istituzioni siano ancora più selettive sulle domande, con verifiche approfondite sulle condizioni di salute e i precedenti civili-penali, onde evitare che i richiedenti siano fonte di disordine pubblico o violenze come nel caso di Campiti. Il libero accesso al porto d’armi non deve condurre l’Italia al Far West: riteniamo che la giustizia spetti sempre alle Forze dell’Ordine e non ai singoli”.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli