4shared
11.9 C
Napoli
mercoledì, 1 Dicembre 2021

Stasera Napoli-Fiorentina con obiettivo la Juventus

Il Napoli in campo alle 20,45, pochi dubbi di formazione per Sarri. In caso di passaggio del turno possibile incrocio con la Juventus

Da non perdere

E’ già tempo di quarti di finale di Coppa Italia. 72 ore dopo l’impresa di Milano, il Napoli torna in campo per tentare di strappare il pass per la semefinale. Avversario di turno la Fiorentina, i viola stanno attraversando un buonissimo momento di forma essendo reduce dalle vittorie con Juventus e Chievo e in campionato. Sarri punta tantissimo su questa competizione e ha un duplice obiettivo, dimenticare le polemiche della passata stagione quando gli azzurri persero con l’Inter (0-2) e ci fu la polemica accesissima con Mancini che durò per giorni. Inoltre passando l’ostacolo gigliato nel prossimo turno i partenopei potrebbero trovarsi di fronte la Juventus che giocherà, sempre in gara unica, mercoledì sera con il Milan allo Stadium. Poter contendere la finale ad Higuain motiva tutto l’ambiente….

FORMAZIONE – Non ci sono grandissimi dubbi per Sarri. In difesa i dubbi più significativi, Hjsay e Tonelli hanno terminato il match con il Milan in debito d’ossigeno e potrebbero rifiatare per dare spazio a Maggio e Maksimovic. C’è però un dettaglio da non trascurare, nella recente partita di campionato con i viola, 3-3 con pareggio all’ultimo secondo con rigore di Gabbiadini, l’ex difensore del Torino ha sofferto molto l’assetto a difesa alta contro le veloci punte avversario. L’allenatore azzurro terrà conto di ciò? In mediana scontato l’utilizzo dal 1′ di Diawara e Zielinsky con Allan e Jorginho in panchina. In attacco poche le speranze di vedere Pavoletti in campo dall’inizio. La punta subentrerà nella ripresa per dare minuti di riposo a uno tra Callejon, Mertens e Insigne. Per quest’ultimo sembra esserci una schiarita sul fronte rinnovo di contratto, la distanza tra domanda e offerta si sta riducendo e la comune volontà di entrambi è di arrivare ad una positiva conclusione della vicenda. Tirare troppo per le lunghe le trattative sarebbe dannoso sia per la società che per il giocatore.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli