24.3 C
Napoli
venerdì, 27 Maggio 2022

Spumone salernitano: prelibatezza estiva

Da non perdere

Lo Spumone è un gelato della cucina salernitana diffuso non solo in Campania ma anche in Sicilia.

Le sue origini sono da attribuire ai cuochi che durante il XIX secolo lavoravano nelle ricche case nobiliari dove questa prelibatezza abbondava sui banchetti nuziali e alle feste patronali del Salento.

Durante gli anni ’60 e ’70 del XX secolo, la diffusione di questo dolce estivo abbondava, in tutto il meridione, sulle tavole domenicali alle quali non poteva mai mancare.

La fama dello Spumone la si evince anche dalla celebre canzone di Domenico Modugno, scritta da Riccardo Pazzaglia ‘Io, mammeta e tu’ del 1955, anche se la versione del cantante napoletano Renato Carosono è nettamente più conosciuta,  dove la prelibatezza salernitana viene citata: “Jamm’o bar ‘o Chiatamone, vuo’ ‘o cuppetto o vuo’ ‘o spumone?.

Le caratteristiche che rendono lo Spumone un gelato davvero gustoso e particolare le ritroviamo proprio nei vari strati di gusto, solitamente nocciola, cioccolato e stracciatella con al suo interno mandorle tritate, pezzetti di cioccolato fondente, canditi e caramello, quest’ultimo in una rivisitazione più recente.

Originariamente, però, lo Spumone nasce con un ripieno di pan di spagna affogato o con dell’amaro o con il tradizionale liquore Strega.

Il gelato, una volta terminata la preparazione viene fatto solidificare in ciotole rotonde che andranno a conferirgli la forma di semisfera.

Per la sua preparazione, tra ingredienti figurano:

  • Gelato artigianale alla nocciola e al cioccolato
  • Pan di Spagna
  • Liquore ( preferibilmente Marsala)
  • Mandorle o croccante sbriciolato
  • Pezzetti di cioccolato fondente

Per la preparazione, invece, si ha bisogno di stampi dalla forma a cupola il cui interno verrà riempito con una metà di gelato al cioccolato e una metà di gelato alla nocciola. 

Nella parte centrale verrà lasciato un piccolo incavo e in una ciotola a parte verrà bagnato il pan di spagna con il liquore e verra poi mescolato con mandorle tritate o croccante unitamente ai pezzetti di cioccolato fondete.

Una volta che il composto sarà divenuto omogeneo, dovrà essere aggiunto allo stampo, all’interno dell’incavo già realizzato.

Una volta fatto ciò, coprite il tutto con altro gelato e livellate la base, aiutandovi con una spatola o un coltello.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli