4shared
8.5 C
Napoli
mercoledì, 1 Dicembre 2021

‘Spaccapietre’, la nuova pellicola con Salvatore Esposito

Da non perdere

L’attore Salvatore Esposito, conosciuto per aver dato vita al personaggio di Genny Savastano in ‘Gomorra’, torna in una nuova pellicola dal titolo ‘Spaccapietre’.

Il film è stato girato dai fratelli De Serio in Puglia nel 2019. A diffondere la notizia è stato proprio l’artista partenopeo; inoltre l’opera cinematografica sarà presente alle giornate degli Autori, a Venezia.

La trama di ‘Spaccapietre’

La pellicola riguarda il tema dello sfruttamento, racconta la storia di Giuseppe, che dopo un grave incidente sul lavoro viene licenziato. Suo figlio Antò ha l’ambizione di diventare un grande archeologo. I due uomini si confrontano con la perdita di Angela, moglie e madre ideale, morta mentre lavorava nei campi. Senza un lavoro e la possibilità di mantenersi, Giuseppe è costretto a trasferirsi in una tendopoli con altri braccianti, ma nonostante le avversità ha ancora la forza di combattere per sé e per suo figlio.

Salvatore Esposito ha rilasciato una serie di dichiarazioni, tra le quali: “Adesso che è ufficiale posso dirlo. ‘Spaccapietre’ sarà in concorso alle Giornate degli Autori 2020 come unico film italiano. Una grandissima emozione che voglio condividere con i registi Gianluca e Massimiliano De Serio, La Sarraz Distribuzione, Samuelle Carrino e tutti gli attori, la troupe, il mio agente e tutti quelli che hanno preso parte al film”.

Anche i fratelli De Serio si sono pronunciati sulla pellicola: “In Spaccapietre arte e biografia personale si intrecciano inseparabilmente. La vicenda al centro del film prende spunto da un fatto di cronaca di qualche estate fa, la morte sul lavoro della bracciante pugliese Paola Clemente, e dalla coincidenza con la morte di nostra nonna paterna, deceduta lavorando negli stessi campi nel 1958. E, come il padre di Giuseppe nel film, anche nostro nonno paterno, negli anni ‘60, faceva lo “spaccapietre”. Il film è innanzitutto il tentativo di riappropriarci di un’anima, quella di nostra nonna mai conosciuta, attraverso la storia e il corpo di un’altra donna. Ma è anche un film d’amore paterno in cui affiorano i temi della morte, della violenza, della paura, dell’amore, della vendetta“.

La presenza di un personaggio amato dal pubblico come Salvatore Esposito conferisce un valore aggiunto all’opera. Tra gli altri membri del cast abbiamo Samuele Carrino, Licia Lanera, Antonella Carone, Giuseppe Loconsole e Vito Signorile.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli