4shared
28.6 C
Napoli
venerdì, 30 Luglio 2021

Sindacato presidi chiede il vaccino obbligatorio per tutti

Il sindacato dirigenti scolastici chiede a gran voce che vengano obbligati alla vaccinazione studenti e docenti. E' ancora consistente infatti, il numero di professori ancora non immunizzati

Da non perdere

Eva Maria Pepe
Laureata in Lettere classiche, ama l'arte, la letteratura, i viaggi. Il suo più grande sogno è diventare scrittrice.
Il ritorno in classe è vicino e il sindacato presidi richiede a gran voce l’obbligatorietà dei vaccini per docenti e studenti. Proprio in queste ore è infatti è in corso un sit-in  dei sindacati sotto la sede del Ministero della Pubblica Istruzione. L’obiettivo è ottenere un incontro col ministro Patrizio Bianchi in modo da poter discutere meglio sulla ripartenza delle scuole.

Sindacato presidi:”Il vaccino dev’essere obbligatorio per studenti ed insegnanti.”

Il Presidente nazionale del sindacato Dirigenti Scuola, Attilio Fratta, ha detto con un comunicato:“Proporrei l’obbligatorietà per quegli insegnanti che non si sono ancora immunizzati, come per i medici. Se una persona costituisce un pericolo sociale deve essere allontanata. Stesso discorso vale per gli studenti: i vaccini salvano le vite, di tutti. Quindi bene all’immunizzazione per la fascia che va dai 12 ai 16 anni.”
Tra le altre richieste avanzate dal sindacato preme soprattutto la questione dei nuovi incarichi:“Chiediamo la risoluzione immediata dei nodi più critici legati alla mobilità e all’affidamento dei nuovi incarichi,rendendo disponibili le 370 sedi illegittimamente sottratte. Ricordiamo, poi, che il nostro contratto è scaduto il 31 dicembre 2018. Da oltre due anni, dunque, aspettiamo l’allineamento retributivo e il mantenimento degli altri impegni già assunti dal governo. Abbiamo tentato in tutti i modi di evitare lo scontro, ritenendo che fosse anche interesse dell’amministrazione”.

 Sindacato presidi: Mai più didattica a distanza

Il sindacato inoltre pone l’accento sull’abbandono della didattica a distanza e sul rientro in classe attraverso le parole di Attilio Fratta: “La socialità è alla base dell’istruzione: il Covid ha già costretto i nostri ragazzi al distanziamento sociale per troppo tempo. L’anno scolastico deve iniziare in presenza e in sicurezza: basta Dad!”. I membri del sindacato si dichiarano agguerriti e pronti a cominciare uno sciopero della fame e della sete ad oltranza, se il governo non dovesse rispettare gli impegni presi col gruppo scuola.

Incentivare le vaccinazioni al personale scolastico

Nel frattempo il commissario straordinario Figliuolo sta già elaborando una strategia per incentivare la vaccinazione di tutto il personale scolastico. Il commissario chiede alle regioni di creare delle corsie preferenziali negli hub vaccinali. L’obiettivo è quello di incentivare proprio le vaccinazioni a docenti e personale scolastico ancora non immunizzato.
image_pdfimage_print

Ultimi articoli