Si spaccia per chirurgo con solo la terza media

Matteo Politi, 39enne di origini veneziane è stato smascherato grazie ad un’inchiesta del giornale romeno ‘Libertatea’.

Secondo quanto riportato, Matteo Politi, trasferitosi in Romania, aveva iniziato ad esercitare il mestiere del medico chirurgo, nonostante possedesse solo il titolo di studio di terza media, sotto il falso nome di Matthew Mode, esibendo documenti e titoli di prestigio contraffatti, acquisiti in varie parti del mondo e che aveva ben esposti nel suo studio.

A smascherare l’uomo non sono state le forze dell’ordine ma, bensì, un’inchiesta giornalistica di un quotidiano locale, il ‘Libertatea’, eseguita e portata avanti sui sospetti avuti da alcune infermiere che collaboravano con il ‘medico’ alle operazioni.

A portare al nascere di tali sospetti sono state le azioni di Politi durante le operazioni chirurgiche, dove lo stesso appariva, secondo le collaboratrici, impacciato e poco informato sulle normali e obbligatorie procedure pre e post operazione, come il lavarsi le mani prima e dopo le operazioni o indossare i guanti in lattine durante gli interventi.

Altro fattore, che ha portato le infermiere ad avere dei dubbi sulle reali competenze del 39enne veneziano è stato il fattore tempo; infatti, le stesse, hanno raccontato di quando, una volta, nell’eseguire un’operazione di solo un’ora, l’uomo ne abbia impiegate ben quattro.

Inoltre, Politi, già nel 2011, a Verona, era finito nei guai per essersi spacciato per medico e riuscì a cavarsela con un patteggiamento di un anno e mezzo di reclusione.

 

Print Friendly, PDF & Email

more recommended stories