4shared
19 C
Napoli
lunedì, 18 Ottobre 2021

Sgambati: Riformiamo la Polizia Municipale

Le ultime dichiarazioni del Consigliere uscente Carmine Sgambati, candidato alle prossime elezioni, appoggia il candidato sindaco Manfredi con la lista "Adesso Napoli"

Da non perdere

E’ tempo di campagna elettorale, è tempo di programmi, idee, è tempo di proposte per migliorare la città, lo sa bene il Consigliere uscente Carmine Sgambati, candidato alle prossime elezioni appoggia il cndidato sindaco Manfredi con la lista “Adesso Napoli”.

Il consigliere Sgambati ha deciso di rilasciare alcune dichiarazioni a questo giornale per chiarire la sua posizione, non solo in vista delle prossime elezioni ma, anche, sul da farsi quotidiano nel capoluogo partenopeo.

«Ben vengano i “programmi”, ci mancherebbe: purtroppo ahimè sono più che altro “proclami”, libri dei sogni, monologhi infarciti di retorica.

Frasi ad effetto – a volte seducente – che non vanno oltre il loro suono.
Chiacchiericcio ben infiocchettato.

Non saranno mai i miei “programmi”: resto tenacemente attaccato a una politica fatta di azioni concrete e discorsi chiari.

Ed è chiaramente che, da anni, in Aula e in Commissione denuncio la cattiva gestione della Polizia Municipale.
In ogni sede, con decisione, descrivo privilegi, arbìtri, ingiustizie, discriminazioni, mobbing e ogni sorta di infamia perpetrata in danno di chi non si allinea.
E, puntuale, in coda c’è il “veleno”: sono di questi giorni (gli ultimi di questa amministrazione, per fortuna) le valutazioni x le performance dei lavoratori.

Ebbene: l’ unico criterio applicato è la fedeltà a un regime collerico e vendicativo che era nato come una rivoluzione.

Ci guadagna (è di compensi che parliamo) chi si allinea a sigle politiche o di rappresentanza che sostengono l’ agonizzante potere di palazzo San Giacomo.

Un orrore che ha i giorni contati e che non si ripeterà mai più: il lavoro è sacro e la sua intangibile solennità si declina attraverso giustizia, legalità ed equità.

Per fortuna delle migliaia di donne e uomini in uniforme della nostra Polizia Municipale l’abisso sta per chiudersi inghiottendo i suoi scellerati artefici.

E non si riaprirà.
E’ una promessa».

 

image_pdfimage_print

Ultimi articoli