10.7 C
Napoli
martedì, 31 Gennaio 2023

Sequestrato smartphone nel carcere di Nisida

Scovato altro telefono cellulare nel carcere di Nisida, dopo quelli scoperti nei giorni scorsi. Sappe: "Vera e propria sfida alla legalità dello Stato"

Da non perdere

È di sabato scorso la scoperta, comunicata oggi dal Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria (Sappe), del ritrovamento con conseguente sequestro, nel carcere minorile di Nisida, di un altro telefono cellulare, dopo quelli scovati nei giorni scorsi.

“Il cellulare è stato scoperto, ben occultato, in uno spazio comune, frequentato da tutti i detenuti. Un telefonino di ultima generazione, perfettamente funzionante”, fa sapere Carmine D’Avanzo, coordinatore nazionale Sappe per la Giustizia Minorile.

“Ha partecipato a tale brillante operazione il personale in servizio al completo. Il risultato raggiunto è encomiabile e merita senz’altro il plauso del Sappe. In questo difficile, delicato periodo, si stanno registrando diversi episodi in cui la popolazione detenuta sta provando ad alzare il tiro per una vera propria ‘dimostrazione di forza’ contro l’Istituzione, lo Stato, i suoi operatori. Questa vera e propria ‘sfida’ in questo presidio ultimo di legalità dello Stato, qual è il carcere, deve essere stroncata con fermezza e vinta senza mezzi termini”, ha aggiunto D’Avanzo.

“Il sistema delle carceri non regge più, è farraginoso. Sono state tolte, ovunque, le sentinelle della Polizia Penitenziaria sulle mura di cinta delle carceri, e questo è gravissimo. I vertici dell’Amministrazione Penitenziaria e quelli della Giustizia Minorile e di Comunità hanno smantellato le politiche di sicurezza delle carceri, preferendo una vigilanza dinamica e il regime penitenziario aperto, con detenuti fuori dalle celle per almeno 8 ore al giorno con controlli sporadici e occasionali. Da quando sono stati introdotti nelle carceri vigilanza dinamica e regime penitenziario aperto, sono decuplicati gli eventi critici in carcere”, dichiara il segretario generale Donato Capece.

 

image_pdfimage_print

Ultimi articoli