32.1 C
Napoli
mercoledì, 6 Luglio 2022

Sequestrato centro benessere che svolgeva attività a luci rosse: segnalato dalle mogli

Da non perdere

Anna Borriello
Scrivo per confrontarmi col mondo senza ipocrisie e per riflettere sul rapporto irriducibile che ci lega ad esso.

Nettuno, la Polizia mette sotto sequestro un centro benessere per attività a luci rosse. La segnalazione arriva dalla mogli degli avventori del posto. La titolare del centro benessere, una donna cinese di 51 anni, in Italia illegalmente, è stata arrestata per favoreggiamento della prostituzione.

Mogli si trasformano in detective per una settimana: scovato centro benessere hot

Molte mogli degli avventori a Nettuno hanno ricollegato l’assenza dei mariti in alcune ore della giornata alle promozioni del centro, presenti su volantini e su siti online che promettono prestazioni sessuali.

Le mogli si sono trasformate in detective per una settimana ed hanno seguito le tracce dei mariti e tenuto sotto controllo le attività del presunto centro benessere. Seguendo le tracce, hanno infine scovato il palazzo nel quale si svolgevano le attività a luci rosse.

I condomini delle abitazioni vicine erano già insospettiti dal continuo via vai di ragazze orientali nel locale. Uno stabile al pianterreno con i vetri oscurati aperto 24 ore su 24 nel quale la 51enne aveva organizzato la sua attività.

Un carabiniere in incognito si è introdotto nel centro come cliente per scoprire cosa accadesse realmente nello stabile. Alla reception è stato accolto da una ragazza orientale seminuda che gli ha chiesto se avesse un appuntamento.

A quel punto, hanno fatto irruzione i suoi colleghi coordinati dalla procura di Velletri. La 51enne che gestiva il sito delle prenotazioni è sotto indagine per favoreggiamento della prostituzione. In corso accertamenti anche sul proprietario dello stabile, un cittadino di Nettuno che percepiva regolarmente l’affitto.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli