Scuola il no al recupero delle lezioni in estate tra polemiche sulla DAD e il no al recupero delle ore perse nel periodo estivo.

scuola

Scuola, Lucia Azzolina dice no al recupero delle lezioni in estate. La Ministra ha dichiarato nelle ultime ore quanto segue ” decideranno le regioni se riaprire o no la scuola, dato che hanno il potere di farlo” in un intervento ad Uno Mattina.

  Inoltre la Azzolina sembra ribadire il suo deciso no al recupero delle ore perdute nel periodo estivo. I docenti saranno ovviamente impegnati nelle commissioni d’esame di stato e sarebbe chiedere troppo.

E alla volontà di alcune regioni di non aprire le scuole, la Ministra risponde con piglio deciso, facendo riferimento al fatto che è più facile decidere di non aprirle dato che il comparto scuola, non ha bisogno di ristori.

Propone dunque di richiedere quelli formativi per apprendimenti potenziati anche pomeridiani, soprattutto per i bambini della scuola primaria che sono quelli che la scuola l’hanno davvero frequentata pochissimo. ”Chiederò ristori formativi per fare apprendimenti potenziati anche nel pomeriggio, per fare educazione all’affettività e incrementare l’aiuto psicologico: ora bisogna intervenire non di certo in estate” aggiunge Lucia Azzolina.

Il Presidente della Corte Costituzionale Giancarlo Coraggio, ha poi aggiunto di essere assolutamente favorevole alla riapertura delle scuole, poiché il prolungamento delle chiusura, sarebbe un gravissimo colpo al diritto allo studio che ad oggi è fondamentale come mai, e l’impegno deve essere proiettato a tale scopo.

In Campania il ritorno in classe saranno solo le prime due dell’infanzia e primaria.

Il resto dell’ordinanza invece prevede

 

  • la sospensione dal 7 al 24 gennaio dell’attività didattica in presenza per le scuole secondarie di primo e secondo grado
  • la sospensione dell’attività didattica in presenza dal 7 al 17 gennaio per le classi della primaria diverse dalla prima e dalla seconda
  • nei giorni 7, 8, 9 restano sospese le attività in presenza dei servizi educativi e della scuola dell’infanzia, della prima e seconda classe della primaria e delle pluriclassi della primaria che comprendono la prima e/o la seconda
Print Friendly, PDF & Email

more recommended stories