10.7 C
Napoli
martedì, 31 Gennaio 2023

Scottante scoperta circa l’accoltellamento di Chiaia

Da non perdere

Ivana Leo
Collaboratore XXI Secolo.

Le autorità inquirenti hanno fatto una scoperta alquanto bizzarra circa l’accoltellamento verificatosi venerdì notte in Via Bisignano, quartiere Chiaia. L’aggressore Emanuele ventunenne di Pollena Trocchia avrebbe partecipato a C’è Posta per te, lo storico programma del sabato sera di Canale 5 condotto da Maria De Filippi, al fine di ottenere il perdono dalla fidanzatina diciottenne, ma questa avrebbe chiuso la busta.

La ragazzina del contendere, Alessia, non voleva più avere nulla a che fare con l’ex ragazzo, e dato che la storia era per lei chiusa, aveva infatti iniziato una nuova storia d’amore con il ragazzo ventiquattrenne accoltellato. Venerdì sera si è verificata una beffarda coincidenza del destino: lui, lei e l’ex si sono incrociati e l’incontro è stato fatale. Il ventunenne che non riusciva a dimenticare la ragazza ha accoltellato il nuovo ragazzo della sua amata. Prontamente sono stati chiamati i soccorsi ed il ragazzo è stato condotto nella struttura ospedaliera più vicina. Le condizioni sono attualmente gravissime e prognosi è riservata. Un normale venerdì  sera si è trasformato in tragedia, due fidanzatini volevano bere qualcosa insieme, ma la serata si è rivelata tragica.

Una storia di amore, passione e di ossessione. Il giovane aggressore è talmente infatuato della giovane ragazza tanto da arrivare al punto di accoltellare un coetaneo e ridurlo in fin di vita. È polemica circa il se o meno si dovesse interrompere la puntata di C’è Posta per te di ieri sera. La De Filippi ed il suo programma erano comunque attori terzi della vicenda.

L’accaduto riaccende la polemica circa una maggiore sicurezza nei luoghi della movida e ridà vita alle proteste dei cittadini residenti a Chiaia per una movida sicura e meno rumorosa. È necessaria una maggior presenza di forze dell’ordine nei luoghi in oggetto onde il verificarsi nuovamente di episodi del genere.

 

image_pdfimage_print

Ultimi articoli