32.1 C
Napoli
mercoledì, 6 Luglio 2022

Scolari: la FIFA è contro il Brasile

Da non perdere

Alla vigilia del quarto di finale tra Brasile e Colombia, Felipe Scolari ipotizza un possibile complotto organizzato dalla Fifa per impedire alla nazionale di casa di vincere la loro sesta Coppa del Mondo. Il CT dei Verdeoro parlando a un gruppo di giornalisti ha confessato che secondo lui la Fifa vorrebbe far vincere l’Olanda di Louis van Gaal.

La prova lampante di questa preferenza verso gli Orange della più antica e prestigiosa organizzazione mondiale di calcio è la mancata squalifica di Arjen Robben che dopo la sfida contro il Messico, valida per gli ottavi di finale del mondiale, ha confessato di aver simulato un fallo in area per ottenere il calcio di rigore. Per ora non è arrivata nessuna difesa da queste accuse da parte di Joseph Blatter, attuale Presidente della Fifa.

Probabilmente Scolari sta cercando di smorzare le tensioni all’interno dello spogliatoio e dirottando i discorsi su altri argomenti cerca in tutti i modi di diminuire l’incredibile pressione che pesa, e non poco, sulle spalle dei calciatori brasiliani. Addirittura in questi giorni il CT ha affidato la squadra a una psicologa, si tratta di Regina Brandao. Quest’ultima dal 1990 collabora spalla a spalla con Felipe Scolari, infatti già nel mese di maggio è intervenuta con le sue colleghe (Aline Maganni e Gisele Silva – NDR) per tracciare il profilo mentale di tutti e 23 i convocati per la spedizione mondiale. Adesso alla psicologa e al suo team toccherà il difficile compito di rimediare a quello che loro stesse nella prima analisi hanno definito uno “squilibrio emozionale”.

Se il Brasile attraversa un periodo non proprio positivo, la Colombia invece scalpita per poter scendere in campo e conquistare la semifinale a discapito dei padroni di casa. Pekerman prepara la sfida nei minimi particolari ma la storia non è dalla sua parte. Il Brasile non perde una partita ufficiale in casa da ben 39 anni. L’ultima sconfitta risale al 1975 quando i brasiliani vennero sconfitti al Mineirao per 1 a 0 dal Perù, nella sfida valida come semifinale della Coppa America. Da allora in casa il Brasile è diventato imbattibile ottenendo 43 vittorie e 19 pareggi, senza mai rischiare di perdere.

Pekerman oltre a poter fare affidamento sulle giocate dello strepitoso James Rodriguez, dalla sua vanta anche una vittoria contro i Verdeoro, nel 2005 quando sedeva sulla panchina dell’Argentina, l’Albiceleste vinse per 3 a 1.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli