Scienza, le metamorfosi del deserto del Sahara

Dalle analisi dei depositi delle polveri, il deserto del Sahara è soggetto a mutazioni che lo porterebbero a trasformarsi una distesa verde.

Dai dati ricavati dalle analisi dei depositi delle polveri, il deserto del Sahara, cambia aspetto ogni 20.000 anni, passando da deserto a distesa verdeggiante e viceversa.

La scoperta è stata fatta dai ricercatori dell’ MIT (Massachusetts Institute of Technology) ed è stata pubblicata sulla rivista Science Advances.

Le analisi fatte hanno permesso ai ricercatori di ricostruire la storia del clima del Sahara, negli ultimi 240.000 anni.

Secondo le ipotesi dei ricercatori, queste trasformazioni potrebbero essere dovute ai cambio d’inclinazione dell’asse terrestre, che andava ad influenzare il modo in cui la Terra riceve i raggi solari.

Infatti, attraverso l’analisi delle polveri che sono andate a depositarsi al largo delle coste dell’Africa occidentale, negli ultimi 240.000 anni, e presenti nelle carote di sedimenti estratte dagli stessi fondali, i ricercatori dell’MIT hanno scoperto l’oscillazione, da arido a umido, del Sahara e del Nord Africa, oscillazioni che andavano di pari passo con i cambiamenti subiti dall’asse terrestre.

I cambiamenti climatici che interessano quest’area potrebbero essere dovuti al fatto che, quando la Terra è inclinata durante il periodo di massima esposizione alla luce, il calore che ne deriva  porti all’intensificarsi l’attività dei monsoni, che a sua volta rende il deserto Sahara umido e verde.

In modo contrario, quando l’asse si sposta portando ad una riduzione della quantità di luce solare sul Nord Africa, l’attività dei monsoni si affievolisce, dando vita ad un clima più secco.

Secondo David McGee dell’MIT, la scoperta è fondamentale: “.. per comprendere la storia di questo deserto e in quali tempi è stato ospitale per l’uomo.

Ad aggiungersi, come ulteriore prova, ci sono pitture rupestri e fossili, segno evidente del passaggio dell’uomo e che avvalorano la scoperta che vede il deserto del Sahara trasformarsi e passare da ambiente arido e desolato a oasi verdeggiante con probabili insediamenti umani.

 

Print Friendly

LASCIA UN COMMENTO