Scialatielli vongole e zucchine, una delizia napoletana Una delle ricette partenopee più gustose che potrete mai assaggiare

Oggi vi proponiamo un accostamento di sapori dal gusto eccellente: scialatielli con vongole e zucchine, provare per credere!

Come molti già sapranno, lo “scialatiello” è un particolare formato di pasta originario della costiera amalfitana, nato nel 1978 da un’idea dello chef Cosentino. Molto probabilmente, il curioso nome è il risultato di due parole tipiche del dialetto napoletano, “scialare” (godere) e “tiella” (padella), proprio ad indicare la bontà di questo primo piatto.

Si tratta di una variante un po’ particolare dei più celebri scialatielli allo scoglio, in cui i protagonisti incontrastati sono cozze, vongole, gamberi e calamari. Prima di vedere nel dettaglio tutti i passaggi per la preparazione della ricetta, raccomandiamo di fare attenzione alla freschezza della vongole, requisito fondamentale affinché possiate gustare appieno tutto il sapore di questo piatto prelibato. Ecco, quindi, come cucinare gli scialatielli con vongole e zucchine in dosi per 4 persone.

Vi serviranno:

400 gr di scialatielli

800 gr di vongole

2 spicchi di aglio

1 peperoncino

3 zucchine

un po’ di basilico

olio extravergine di oliva

sale

Procedimento:

Dopo aver sbucciato e tagliato le zucchine a listarelle o rondelle sottili, fatele soffriggere in una padella con uno spicchio di aglio e un goccio d’olio. Scolatele su carta assorbente. Intanto mettete a spurgare le vongole per un paio d’ore in un litro di acqua con un 1 cucchiaio di sale. Sciacquatele sotto acqua corrente e fatele aprire in un tegame con un soffritto di olio, aglio e peperoncino. Unite le zucchine e levate dal fuoco. Scolate gli scialatielli che avrete fatto bollire nel frattempo in abbondante acqua salata. Mescolateli al sugo e fateli mantecare aggiungendo un goccio di olio crudo e qualche foglia di basilico tritato. Ora portate pure in tavola tutto il sapore dell’estate!

Print Friendly, PDF & Email

more recommended stories