3.6 C
Napoli
lunedì, 6 Febbraio 2023

Schianto contro un pullman in provincia: muoiono cinque giovani ragazzi sul colpo

Tragico impatto in provincia di Brescia. Perdono la vita cinque giovani amici, la più piccola aveva solo 17 anni: in corso le indagini per chiarire le dinamiche dell'incidente

Da non perdere

Anna Borriello
Scrivo per confrontarmi col mondo senza ipocrisie e per riflettere sul rapporto irriducibile che ci lega ad esso.

Accade a Rezzato, in provincia di Brescia: lo schianto dell’auto contro un pullman, nella notte tra il 22 e il 23 gennaio, sulla strada provinciale Sp45 porta alla morte di cinque ragazzi molto giovani. I cinque amici si stavano recando a Brescia per trascorrere il sabato sera ma, purtroppo, non ce l’hanno fatta e sono morti sul colpo.

Schianto contro un pullman a Brescia: le dinamiche dell’incidente

I due mezzi andavano in direzioni opposte al momento dello schianto. In curva, l’auto con a bordo cinque ragazzi dai 17 a 22 anni avrebbe, secondo la ricostruzione dell’autista del pullman, invaso la corsia opposta. Il pullman era vuoto eccetto per il conducente, 58 anni, che è ferito ma non in condizioni gravi e ancora sotto shock. L’uomo avrebbe fatto il possibile per evitare l’impatto ma, secondo quanto dichiarato, non avrebbe avuto il tempo materiale per evitare il tragico incidente a causa dell’improvvisa invasione di corsia.

I cinque amici, residenti del comune di Valsabbia, sono morti sul colpo a causa delle gravissime lesioni. L’auto è stata ridotta ad un cumulo di lamiere ed inutile è stato l’intervento immediato del 118 e dei Vigili del Fuoco sulla scena. Data la rapidità degli eventi, è possibile che i cinque giovani non abbiano avuto neanche il tempo di accorgersi di cosa stava accadendo.

Chi erano i cinque giovani amici morti nell’impatto

A guidare l’auto era Salah, il più grande del gruppo, di soli 22 anni. Sono in corso indagini per scoprire se si sia trattato di una semplice distrazione del conducente dell’auto oppure no. La vettura gli era stata prestata da un amico per la serata. Le famiglie delle vittime sono state trasportate successivamente sul luogo dell’incidente, in serata. Distrutte dal dolore, poi, sono state forzatamente allontanate dalle Forze dell’Ordine.

I social sono inondati da messaggi di cordoglio per le cinque giovanissime vittime: Irene Sala, 17 anni, Natiq Salah, 22 anni, Natiq Imad, 20 anni, Denis Guerra, 20 anni e Harram Imad, 20 anni. Ulteriori indagini chiariranno se la ragione dell’incidente sia stata una disattenzione o altro.

 

image_pdfimage_print

Ultimi articoli