“Scherzi a parte”, la seconda puntata

scherzi a parte_21 secolo_Giovanna Sanfelice
Scherzi a Parte

Il 12 gennaio è andata in onda la prima puntata di Scherzi a Parte”programma che conosciamo da tempo ma che quest’anno si è presentato con un bel po’ di novità. Alla conduzione ritroviamo un Paolo Bonolis trasformato in un vero comico da monologhi che presenta scherzi diversi rispetto a quelli delle scorse edizioni cui si aggiunge lo zampino de Le Iene che li hanno resi un tantino più ‘cattivelli’. Lo stesso nome del programma è mutato in : “Le Iene presentano Scherzi a Parte”.

Bonolis_scherzi a parte_21 secolo_Giovanna Sanfelice
Paolo Bonolis

Vittime della scorsa puntata sono stati Alba Parietti, Amadeus, Paolo Brosio, David Parenzo ed il senatore Antonio Razzi. Su tutti ha fatto discutere tantissimo lo scherzo al giornalista Paolo Brosio, da qualche anno convertito alla fede cristiana e molto praticante e legato al culto della Madonna di Medjugorje. Protagonista dello scherzo Frank Matano, che fintosi un giornalista della BBC intento ad intervistarlo e a recuperare degli accrediti speciali per accedere in Vaticano, inscena una finta telefonata di Papa Francesco a Brosio. La sua reazione ha sorpreso tutti e sconvolto i piani dello scherzo: Brosio piange sinceramente, fortemente emozionato per l’inaspettata quanto desiderata chiacchierata personale col finto Santo Padre. Scoperto lo scherzo, sono passati tanti mesi prima che il noto giornalista abbia degerito lo scherzo decisamente di cattivo gusto, approfittandone per sponsorizzare la costruzione di un ospedale a Medjugorje. Ma nonostante il mondo del web si sia comunque scatenato e indignato, valutando lo scherzo troppo cattivo, il programma ha fatto il pieno di ascolti: la prima puntata ha avuto un ottimo successo negli ascolti (6.478.000 di telespettatori con una share del 26.97%), tanto da spingere subito Canale 5 ad annunciare l’intenzione di produrre subito una nuova e più ampia edizione.

Attendiamo la seconda puntata che andrà in onda questa sera su Canale 5 alle 21:10, che vedrà come vittime altri visi amati dal pubblico italiano: Pupo, Nina Moric, Francesca Cipriani, Paolo Ruffini e Bruno Barbieri. Bonolis racconta dello show: “Non ci sono soldi e nessuno rischia per sperimentare”. Più cattiveria, più ritmo e due nomi importanti come Le Iene e Scherzi a Parte hanno fatto si che la prima serata abbia avuto il boom di ascolti e secondo il conduttore la sua giacca ha fatto il resto. Allora questa sera tutti incollati alla TV per scoprire nuovi scherzi esilaranti. Si può già gridare al successo? Sembra proprio di si.

 

Print Friendly

LASCIA UN COMMENTO