Scena mitica. Incontri con i mondi classici a Pompei La rassegna prevede tre incontri gratuiti tra gli scavi di Pompei e la Villa Arianna di Castellammare per riflettere sul tema della seduzione e del castigo prendendo come spunto alcuni importanti miti antichi. Prevista anche una seconda parte, dedicata invece al cinema italiano

La mitologia antica va in scena a Pompei nella splendida cornice dell’area archeologica con la rassegna letteraria “Scena mitica. Incontri con i mondi classici.” La rassegna è prodotta dal Parco Archeologico di Pompei e dall’associazione A voce alta. Previsti alcuni incontri tra settembre e novembre. Gli eventi sono tutti gratuiti, ma la prenotazione è obbligatoria. I posti sono limitati per permettere il distanziamento, come previsto dalle normativa sanitaria.

Scena mitica: Leda e il cigno

La rassegna è divisa in due sezioni: “Storie di seduzione e castigo” e “Che cos’è stato il cinema italiano”. La prima parte della rassegna è cominciata ieri pomeriggio presso il Teatro Grande degli Scavi di Pompei con Leda e il cigno”.  Leda, regina di Sparta, che venne posseduta da Zeus in sembianze di cigno, ha dato l’occasione per permettere a Laura Pepe di affrontare il tema della seduzione nell’antichità. Il racconto di Laura Pepe, docente di diritto greco all’Università Statale di Milano, si è integrato inoltre con la lettura scenica di Elena Bucci, autrice, regista e attrice.

Ripartire dal mito

Il Curatore Massimo Osanna, direttore generale del Parco Archeologico di Pompei, entusiasta, ha dichiarato: “Il riavvio degli eventi a Pompei come per le campagne di scavo vuole rappresentare un segnale verso la ripresa culturale e turistica dei luoghi d’arte e del turismo. Da qui la scelta di un evento di grande qualità artistica, a partecipazione gratuita, seppur soggetto alle limitazioni imposte dalle misure sanitarie. Aprire, inoltre, la rassegna con il mito di Leda  rinvia alla recente e ormai nota scoperta dell’affresco dall’omonima casa lungo via del Vesuvio, intende essere un omaggio, ma soprattutto un buon auspicio a una nuova stagione del sito”.

Scena mitica: Arianna e Teseo

Seguiranno altri due incontri. Il 18 settembre alle 17.30 presso la bellissima Villa Arianna di Castellammare di Stabia in scena il mito di Arianna e Teseo, che permetterà al filologo italiano Corrado Bologna e all’attrice Valentina Carnelutti di raccontarci l’inganno, il tradimento subito da Arianna e il castigo abbattutosi su Teseo.

Scena mitica: Diana ed Atteone

L’ultimo appuntamento della prima sezione, sarà il 25 settembre alle 17.30 ancora una volta presso il Teatro Grande di Pompei. In scena stavolta il mito di Diana ed Atteone. La trasformazione di Atteone in cervo causata dall’ira di Diana ci verrà raccontata da Gennaro Carillo, docente di Storia della filosofia presso l’Università Suor Orsola Benincasa, e dall’attrice trevigiana Federica Rosellini. La seconda sezione, quella dedicata al cinema italiano, prevederà la visione di classici d’autore restaurati, e avrà luogo al Cinema Montil di Castellammare.

 

Print Friendly, PDF & Email

Laureata in Lettere classiche, ama l'arte, la letteratura, i viaggi. Il suo più grande sogno è diventare scrittrice.

more recommended stories