Sant’Antonio Abate mini zona rossa In Campania c'è una nuova mini zona rossa si tratta di Sant'Antonio Abate

 Il comune di Sant’Antonio Abate è stato dichiarato mini zona rossa. La zona interessata è via Croce Gragnano da questa zona non sarà possibile uscire fino al 14 Agosto.

La comunicazione è arrivata nella giornata di ieri dalla Regione Campania.  Il governatore Vincenzo De Luca, in seguito alla positività di venti tamponi, ha ordinato la chiusura della strada sopraindicata.

I contagi sono partiti da due noti  locali di ristorazione e coinvolgono venti persone appartenenti alla stessa famiglia.
È stata imposto l’obbligo di disinfezione e di sanificazione dei locali interessati prima della riapertura al pubblico. La riapertura al pubblico delle due attività di ristorazione potrà avvenire solo dal giorno 25 Agosto.

Riguardo all’ordinanza emanata si è espresso Vincenzo De Luca. Queste le dichiarazioni del presidente della Regione Campania: “È indispensabile avere il massimo rigore e assumere decisioni immediate per spegnere da subito ogni focolaio di contagio. Occorre chiamare a rispondere anche sul piano penale quegli operatori che subordinano la vita delle persone ai propri affari, ignorando le regole di sicurezza. Registriamo intanto due fenomeni gravi: l’abbassamento forte dell’età dei contagiati; e il dilagare di contagi importati da altri Paesi, anche da parte di nostri connazionali. Rivolgo al Governo una richiesta precisa: si organizzi ad horas un piano specifico di controlli capillari che mobiliti in maniera massiccia e quotidiana tutte le forze dell’ordine, per garantire il rispetto delle norme anti Covid. È impensabile che si possa gestire con efficacia questa fase transitoria senza questi interventi.

L’assenza di un tale piano, unito a comportamenti irresponsabili di singoli cittadini e operatori, è destinato a produrre una nuova esplosione del contagio. Ho detto ripetutamente e ripeto: in queste condizioni c’è il rischio di non arrivare neanche a settembre, con il nuovo anno scolastico alle porte”.

Il sindaco di Sant’Antonio Abate, Ilaria Abagnale, ha aggiunto ulteriori misure restrittive rispetto a quelle indicate dalla Regione Campania. Infatti è stata disposta la chiusura dei parchi pubblici, del cimitero, dei luoghi di culto e della biblioteca comunale. Sospese le attività nei centri estivi e nelle palestre. Vietato l’accesso agli uffici comunali , ogni documento, dovrà essere trasferito al comune a mezzo Pec.
Il sindaco di Sant’Antonio Abate ha inoltre imposto l’uso della mascherina non solo nei locali commerciali bensì anche all’aperto.

Print Friendly, PDF & Email

Maria Saviano nasce ad Ottaviano, il 20 Marzo 1996. Consegue il diploma di maturità Classica, presso il liceo Armando Diaz di Ottaviano e attualmente studia, Lettere Moderne, presso il dipartimento di Lettere e Filosofia dell' Università Federico II di Napoli. Ama scrivere, leggere, ascoltare musica, fotografare. Appasionata di calcio, segue e ama la Società Sportiva Calcio Napoli.

more recommended stories