sabato 13 Luglio, 2024
27.6 C
Napoli

Articoli Recenti

spot_img

Sanremo 2023: la playlist su Spotify

Sanremo 2023 si è da poco concluso ma le canzoni risuonano ancora nelle nostre orecchie.

La 73esima edizione del Festival di Sanremo si è conclusa con il trionfo di Marco Mengoni e la sua canzone “Due vite”.

A completare il podio Lazza con “Cenere” e Mr. Rain con “Supereroi”.

Sanremo 2023: le canzoni del Festival più ascoltate su Spotify

Ecco le posizioni delle canzoni più ascoltate su Spotify (tra parentesi gli streams):

Al primo posto Lazza con Cenere  6.855.682, al secondo Mr Rain con Supereroi 6.063.363 e al terzo Marco Mengoni con Due Vite 5.702.048.

Le canzoni di Sanremo 2023 e i loro significati

Due vite

Canzone vincitrice, di Marco Mengoni, racconta con scena di vita quotidiana una storia d’amore inossidabile che resiste alle difficoltà che si incontrano lungo gli anni.

Cenere

Canzone di Lazza, racconta di un amore turbolento che rischia di essere spazzato via dal vento come la cenere.

Supereroi

Cantata da Mr Rain, racconta le emozioni e le difficoltà che ognuno di noi può incontrare e il coraggio di chiedere aiuto.

Il bene nel male

Di Madame, racconta un amore tra una prostituta e un suo cliente.

Due

Elodie narra la fine di un amore attraverso un linguaggio universale, fatto non solo di parole ma anche di gesti e sguardi.

Alba

Ultimo parla d’amore verso noi stessi e verso i nostri limiti, un incoraggiamento alla diversità e all’inclusione.

L’addio

Coma Cose parla di una crisi di coppia, della necessità di allontanarsi, per riprendere coscienza di sé.

Duemilaminuti

Mara Sattei racconta il disagio di una donna di vivere una relazione sbagliata e tossica con un uomo.

Made in Italy

Rosa Chemical descrive un inno alla libertà e all’amore.

Splash

Colapesce e Dimartino parlano di chi vuole fuggire dal peso delle aspettative e si riempie le giornate di cose da fare per non affrontare le vita.

Tango

Tananai racconta dell’amore tra un soldato ucraino e la sua fidanzata.

Mare di guai

Ariete racconta di tutta la malinconia di una storia d’amore finita.

Furore

Paola & Chiara hanno voluto celebrare la loro reunion con un brano che riportasse alla mente i loro anni d’oro e creasse un clima di festa.

Mostro

gIANMARIA ha dedicato un pezzo agli affetti famigliari.

Polvere

Cantata da Olly, è una canzone che parla di fragilità, distrazioni ed emozioni.

Non mi va

Colla Zio allude esplicitamente a una relazione apparentemente di semplice sesso, ma che forse è ormai qualcosa di più.

Terzo Cuore

Leo Gassmann parla di tre cuori che una persona ha dentro di sé: il terzo è quello che non ti riesce a far dimenticare l’amore importante.

Un bel viaggio

Articolo 31, Ax e Jad, mettono a paragone ciò che sono stati con le persone che son diventate oggi.

Vivo

Levante affronta il tema della depressione post-partum vissuta a seguito della nascita della figlia Alma Futura.

Lettera 22

Cugini di Campagna hanno spiegato i membri della band – è quella che non c’è nel nostro alfabeto, che ne ha 21. Parla d’amore.

Quando ti manca il fiato

Gianluca Grignani racconta il rapporto del cantautore milanese con suo padre.

Parole dette male

Giorgia racconto che ripercorre in maniera nostalgica una relazione passata.

Se poi domani

LDA racconta una storia d’amore ormai terminata.

Sali

Quello della Anna Oxa un inno ad abbandonare la falsità e abbracciare l’autenticità della vita e la verità.

Stupido

Will parla delle emozioni che ci rendono impacciati davanti alla persona che ci piace.

Lasciami

Modà parla di depressione, quella che ha affrontato il cantante dei Modà, Kekko Silvestre.

Cause Perse

Sethu canta per quelli che si sentono un po’ le pecore nere.

Egoista

Shari abbatte le convenzioni sociali legate alla sessualità.

Dora Caccavale
Dora Caccavale
Nata a Napoli (classe 1992). Laureata in Storia dell'Arte presso l'Università degli Studi di Napoli Federico II. Autrice del libro "Lettere di Mattia Preti a Don Antonio Ruffo Principe della Scaletta" AliRibelli Editore. Organizzatrice di mostre ed eventi artistici e culturali. La formazione rispecchia il suo amore per l'arte in tutte le sue forme. Oltre alla storia dell'arte ha infatti studiato, fin da bambina, danza e teatro. Attualmente scrive per la testata XXI Secolo.