4shared
4.3 C
Napoli
martedì, 25 Gennaio 2022

San Valentino a Napoli: tra cultura e tesori nascosti

Da non perdere

Ilario Canonico
Collaboratore XXI Secolo. Dopo la laurea in sociologia all'Università di Napoli Federico II, si appassiona ai temi delle dinamiche organizzative e dei mercati globali, continuando così i suoi studi nel campo della comunicazione strategica e d’impresa. Da sempre grande viaggiatore, curioso esploratore del sottobosco cinematografico e musicale, lettore accanito.

Grandissimo successo per l’iniziativa chiamata “Innamòrati di Napoli con gli innamoràti di Napoli”. L’evento ieri ha registrato il tutto esaurito sorprendendo perfino gli organizzatori che non si aspettavano di certo un affluenza cosi grande da parte delle persone. Scrittori, giornalisti, attori e artisti di ogni tipo, accompagnati da circa 50 guide turistiche, hanno raccontato a coloro che partecipavano all’iniziativa le leggende di Napoli, le storie più famose e interessanti, i luoghi e i tesori più belli.

I luoghi visitati dal gruppo sono stati moltissimi, essendo Napoli ricca di tesori e luoghi storici. Tra i tanti spicca il maestoso parco archeologico di Pausilypon che, ha lascito a bocca aperta e senza parole i visitatori. Ma tutti i luoghi visitati dalla variegata combriccola hanno provocato grandi emozioni nei visitatori accorsi per conoscere meglio la città di Napoli, che si sono mossi tra Chiese, palazzi storici e luoghi di cultura.

L’iniziativa è stata fortemente voluta dal Comune di Napoli ed è nata dall’idea di Maurizio de Giovanni. Quest’ultimo infatti è convinto che la città di Napoli sia un palcoscenico in grado di attirare numerosi turisti da tutte le parti dell’Italia e del mondo per le sue numerose bellezze, a questo punto perché non dare vita ad iniziative di questo tipo per coinvolgere ed attirare ancora più visitatori? E in effetti la sua strategia, bisogna dirlo, si è dimostrata vincente. A parlare sono i numeri delle partecipazioni e l’entusiasmo per l’iniziativa che ha coinvolto oltre che i visitatori anche le guide e le personalità di spicco chiamate a partecipare all’evento.

Le guide hanno costatato con i loro stessi occhi il funzionamento positivo di questa iniziativa, si dicono soddisfatte per aver portato conoscenza sulla città di Napoli a visitatori e sopratutto a cittadini napoletani che anche se già innamorati della loro città sono caduti in un nuovo innamoramento. Dunque è su questo che Napoli deve puntare, sulla sua storia e sulla sua cultura. In primo luogo devono essere protetti e curati tutti i luoghi storici cosi da preservare il grande tesoro che la città conserva, tesoro troppe volte dimenticato da chi spesso parla a sproposito della città. Comunque sia, dato l’incredibile successo, il Comune di Napoli è intenzionato a replicare iniziative di questo tipo.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli