18.1 C
Napoli
mercoledì, 5 Ottobre 2022

San Giorgio in festa con “Massimo… nel cuore”

Da non perdere

Davide Franciosahttps://www.21secolo.news
27 anni, poliedrico, sensibile, napoletanissimo. E' Compositore video-grafico e operatore di comunicazione sociale. Malato di "teatrite acuta", appassionato di cinema, musica, lettura e scrittura creativa, ha l'Africa nel cuore. Sogna di diventare editore e un teatro tutto suo.

Massimo Troisi avrebbe compiuto 63 anni  venerdì 19 febbraio. Proprio in questa ricorrenza, San Giorgio a Cremano ha scelto di festeggiare il compleanno dell’attore in un evento aperto a tutta la cittadinanza, agli amici di Massimo e a tutti coloro che lo portano nel cuore. La festa è stata fortemente voluta dall’Amministrazione, guidata dal sindaco Giorgio Zinno, e dall’associazione “A Casa di Massimo Troisi” con sede in villa Bruno.

La grande festa, gratuita, si svolgerà nella Fonderia Righetti a partire dalle 20:00, arricchita dalla presenza di 12 partecipazioni artistiche che renderanno speciale, tra performance teatrali e musicali, l’omaggio al più noto dei sangiorgesi nel mondo. La maggior parte delle esibizioni, vedranno impegnati giovani del territorio e dei paesi vesuviani. Ognuna di loro è stata pensata come un regalo che gli artisti presenti avrebbero donare al grande Massimo, snodando attraverso un percorso artistico e umano, la centralità dell’amore che Troisi nutriva per le sue radici partenopee e soprattutto sangiorgesi.

Massimo Troisi_21secoloA spiegare lo spirito della serata il fratello di Massimo, Luigi Troisi: “La scelta di dare risalto a giovani talenti sposa lo spirito dell’attore e dell’associazione che lo rappresenta e che rifuggiva la mondanità e apriva le porte della sua casa per accogliere amici e giovani condividendo con loro le sue passioni”. Non a caso, il compleanno di Massimo Troisi coincide con il primo anno di vita dell’associazione presieduta proprio dal fratello Luigi che, per l’occasione, vedrà la casa di Massimo con tutti i suoi oggetti personali e privati, aperta per l’intera giornata per consentire a chi vorrà di visitare e sognare nell’atmosfera familiare dell’attore sangiorgese. “Vivremo questa serata di festa insieme a Massimo”, conclude Luigi Troisi. “Si respirerà l’atmosfera di casa di Massimo e il battito del suo cuore accompagnerà i giovani artisti e tutti i suoi amici in ogni momento della serata”.

A fargli eco anche il sindaco, Giorgio Zinno: “Massimo Troisi è un patrimonio per la nostra città. La festa per il suo 63esimo compleanno sarà un’occasione per ricordarci  che dobbiamo ripartire dalla vera cultura, quella che costruisce la vera identità al nostro territorio e offre nuove opportunità ai nostri giovani, prendendo esempio dalla semplicità e dalla bravura del caro Massimo”.

A CASA DI MASSIMO – L’associazione, con sede nella storica villa settecentesca nonché palazzo della cultura vesuviana, è nata per custodire e valorizzare le attività legate al ricordo di Massimo. E’ l’unico luogo in Italia dove sono custoditi ricordi e oggetti inediti dell’artista: dall’estratto di nascita alla borsa di calcio, dalle foto con il suo amico Maradona ai suoi strumenti musicali, dai giochi che amava fare fino alla bicicletta  de “Il Postino” e perfino il  famoso divano su cui lo intervistò Gianni Minà in occasione dello scudetto del Napoli.

https://www.youtube.com/watch?v=3sW23CiQUfE

image_pdfimage_print

Ultimi articoli