Sampdoria-Inter: analisi e probabili formazioni

Il piatto forte della giornata è la sfida di Marassi questa sera alle 20:30

samp-inter_xxisecolo_gianlucacastellano
samp-inter

Archiviata la prima giornata di Champions League, ritorna il campionato di Serie A. I nerazzurri andranno in scena stasera al Ferraris di Genova contro la Sampdoria, con l’obiettivo di intraprendere un percorso favorevole in campionato (fino ad ora 4 punti in 4 partite) e continuare quel magico momento vissuto martedi sera contro il Tottenham.

Di fronte c’è la Sampdoria di Giampaolo, una squadra in grande forma e che sta esprimendo un bel calcio, la quale nelle ultime 3 partite ha raccolto 7 punti realizzando 9 gol e subendone 1.

Per quanto riguarda le formazioni, buone notizie dall’infermeria per mister Spalletti. Infatti sembrano ristabiliti D’Ambrosio e Lautaro Martinez, il primo prenderà il suo posto da titolare, il secondo si accomoderà in panchina. Niente da fare invece per Vrsaljko ancora fermo ai box.

L’allenatore di Certaldo si schiererà con il consueto 4-2-3-1, Handanovic in porta, linea difensiva composta da Asamoah, De Vrij, Skriniar e D’Ambrosio. A centrocampo, molto probabilmente, verrà concesso un turno di riposo a Marcelo Brozovic, il quale in questo inizio di stagione non ha saltato una partita, di conseguenza i 2 mediani saranno Vecino e Gagliardini. Sulla trequarti molti dubbi, scalpita Keita Balde, ma dovrebbero partire gli stessi che si sono visti in Champions, ossia Perisic, Nainggolan e Politano. In attacco confermatissimo Mauro Icardi.

D’altro canto Giampaolo si schiera con il suo 4-3-1-2. Tra i pali Audero, difesa a 4 con Murru, Andersen, Tonelli e Bereszynski. Centrocampo con Barreto, Ekdal e Praet. Unico vero dubbio rimane sulla trequarti, serrato il ballottaggio tra Ramirez e Caprari. Tandem d’attacco con Defrel e Fabio Quagliarella.

Il programma della giornata prevede anche il match delle 15 Parma-Cagliari e alle 18 Fiorentina-Spal. Il resto delle partite verranno disputate tutte nella giornata di domenica.

Print Friendly

LASCIA UN COMMENTO