4shared
16.8 C
Napoli
lunedì, 18 Ottobre 2021

Salvatore Bagni: le dichiarazioni dell’ex calciatore sul Napoli

l'ex calciatore Salvatore Bagni esprime le proprie opinioni sull'operato del Napoli e non solo. Un'analisi minuziosa e dettagliata, che tocca diversi aspetti vissuti dalla squadra azzurra.

Da non perdere

L’ex calciatore Salvatore Bagni, prende la parola su alcune questioni che riguardano la squadra azzurra. Una serie di dichiarazioni che fanno riflettere e che riguardano alcune situazioni vissute dal Napoli.

Salvatore Bagni, le opinioni su Osimhen

Bagni esordisce con un pensiero molto positivo su Osimhen, parole lusinghiere, che esaltano l’operato del giocatore ed il ruolo che quest’ultimo svolge all’interno della squadra. L’ex giocatore ha asserito: “Osimhen? Diventerà sempre più un simbolo del campionato. Prima speravano non giocasse, ora invece lo si aspetta perché in questo momento è l’uomo decisivo, l’uomo in più, quello che spacca la partita o fa espellere l’avversario, che conquista un rigore. Spero torni in ottime condizioni perché mentalmente, al di là della partita con la Juventus, è stata un’escalation meravigliosa”. 

Koulibaly, vittima di insulti razzisti

Successivamente il discorso di Bagni si sposta sul delicato tema degli insulti razzisti a Koulibaly. Una situazione inaccettabile che ha coinvolto il giocatore, stigmatizzato perché di colore. A questo proposito Bagni afferma: “Insulti razzisti a Koulibaly? Quando uno dice o fa atti riprovevoli almeno bisognerebbe pentirsi. E’ stato preso uno, poi vedremo gli altri. Il problema si risolve così? Eliminando alcune persone si può alleggerire la situazione, in gruppo ci si fa trascinare quando non si ha coscienza o modo di pensare”.

Un altro aspetto rilevante della riflessione di Bagni riguarda Napoli-Torino e su Juric, l’allenatore del Verona. A questo proposito ha dichiarato: “Ovvio che nella testa dei giocatori, sapendo che il Verona di Juric è arrivato non chiedendo nulla e giocando la partita, ci ha portato via la Champions League, un pensierino su Juric non benevolo secondo me l’hanno fatto. Il cambio di allenatore sarebbe arrivato lo stesso. Le squadre delle Champions si sarebbero trovate un Napoli difficilissimo da affrontare”.

Il Napoli e la performance in campo

L’ultimo tema toccato da Bagni riguarda il lavoro del Napoli, la sua attività in campo e l’impegno profuso durante il gioco. L’analisi dell’ex calciatore di Correggio si conclude con queste parole: “Il Napoli crossa poco? Se giocano gli esterni a piedi invertiti ovviamente si accentrano e vanno al tiro. Poi anche per caratteristiche dei giocatori. Tutte le giocate devono avere un senso, perché buttarla per farsela rinviare? Bisogna anche fraseggiare e andare dentro in situazioni centrali per trovare gli spazi”.

La riflessione di Bagni, un’analisi articolata, che passa in rassegna aspetti vari ed importanti che caratterizzano il gioco del Napoli.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli