18.1 C
Napoli
mercoledì, 5 Ottobre 2022

Ritrovato Mattia: tragico epilogo dopo giorni di ricerche

Ritrovato a 18km dal luogo dove l’autovettura della mamma era stata travolta.

Da non perdere

Ritrovato il corpo del piccolo Mattia, il bimbo disperso dopo l’alluvione nelle Marche. Si scava da otto giorni, di indizi, oggetti, speranze.

Il bambino sarebbe stato individuato da un cittadino del posto che ha segnalato subito ai carabinieri il rinvenimento del corpo.

Immediatamente intervenute, le autorità hanno comunicato la tragica notizia ai genitori. Dopo giorni di ricerche, in un terreno del Comune di Trecastelli, completamente avvolto dal fango e in avanzato stato di decomposizione, Mattia è stato ritrovato.

Proprio per questo motivo sarà necessario effettuare l’esame del DNA, a Senigallia, per il riconoscimento ufficiale.

A confermare che si tratti del piccolo Mattia, strappato dalle braccia della mamma, la maglietta blu che ancora indossava.

Marche: ritrovato il corpo del piccolo Mattia

La donna stava rientrando in casa in auto, assieme al suo bambino, poco dopo le 20,  da Barbara verso San Lorenzo in Campo, quando l’onda d’urto di acqua e fango ha travolto l’auto a bordo della quale viaggiavano. La mamma di Mattia, scesa dalla vettura sulla quale viaggiava con il bambino, si era aggrappata ad un albero, quando la furia dell’acqua e il fango le hanno strappato Mattia, di solo otto anni, dalle braccia.

Una tragedia vera e propria, testimoniata dai genitori che ancora speravano di ritrovare il bambino vivo. Le ricerche si erano intensificate oggi, lungo il Nevola, e dei piccoli dettagli hanno permesso di ritrovare il corpicino.

Presenti anche il nonno e gli zii, che in questi otto giorni, avevano anche partecipato alle ricerche. Una notizia che lascia tutti senza parole e che spegne ogni brandello di speranza. Ricordiamo che il papà Tiziano, proprio qualche giorno fa aveva ribadito: “Sento che Mattia è vivo, è da qualche parte ma è ancora in vita”. Purtroppo così non è stato, il piccolo, travolto dalla fiumana di acqua non è sopravvissuto.

Poco fa, prima della notizia del rinvenimento del corpicino di Mattia, la mamma, ancora convalescente, dimessa da qualche giorno dall’ospedale aveva affermato: “So che Mattia dopo tutti questi giorni sarà diventato un angioletto. Ti voglio bene, piccolo mio”.

Mattia è la 12esima vittima della tragica alluvione del 15 settembre.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli