martedì 16 Luglio, 2024
28 C
Napoli

Articoli Recenti

spot_img

Ritrovato il corpo di Giulia Cecchettin

Ritrovato il corpo di Giulia Cecchettin, purtroppo è arrivata la conferma ufficiale.  Dopo giorni di attesa si è conclusa nel peggiore dei modi la scomparsa della giovane.

I sommozzatori scandagliavano quel punto da ieri. Poco dopo le ore 12 le ricerche si sono concentrate in un punto specifico, dove tra la vegetazione è stato individuato il corpo.

Secondo quanto si è appreso, il corpo di Giulia avrebbe addosso ancora i vestiti indossati il giorno della scomparsa.

Dopo giorni di silenzio, appelli strazianti e speranze, oggi il tragico epilogo.

“Stringiamoci intorno alla famiglia e ricostruiamo le dinamiche di quanto ha avvenuto. Ora è il momento del silenzio”, ha dichiarato il legale della famiglia di Giulia Cecchettin.

Il corpo della ragazza è stato ritrovato nei pressi del Lago di Barcis, non distante da Pordenone. Le speranze di ritrovare Giulia, che giovedì scorso avrebbe dovuto discutere la laurea, si erano affievolite ieri, con l’iscrizione dell’ex fidanzato Filippo Turetta nel registro degli indagati.

Dopo il ritrovamento nessuna traccia di Filippo Turetta che si presume sia in fuga e che si trovi all’estero.

Ricordiamo che i due giovani erano scomparsi sabato 11 novembre, una settimana fa. La svolta nelle indagini nella giornata di ieri, venerdì, quando la Procura di Venezia aveva notificato l’iscrizione di Turetta, nel registro degli indagati per omicidio. Tutto ciò alla luce di un video, ripreso dalle telecamere di sorveglianza di un’azienda di Fossò, in cui si vedeva il giovane aggredire e picchiare violentemente la ragazza, per poi caricarla in macchina esanime.

La famiglia della ragazza si è chiusa nel silenzio insieme agli avvocati nella loro casa di Vigonovo. Il padre è invece uscito insieme ai carabinieri.

Ancora non è stata accertata la dinamica dell’omicidio, e difatti il Procuratore di Venezia Bruno Cherchi, ha fatto un appello al ragazzo affinché si costituisca.