4shared
13.4 C
Napoli
sabato, 6 Marzo 2021

Riapre la Città della Scienza: struttura aperta in sicurezza

Da non perdere

Oggi, giovedì 4 febbraio 2021 riapre la “Città della Scienza”,  struttura situata in via Coroglio 104, a Napoli.

La Città della Scienza è un’ area di divulgazione  e promozione della scienza, gestita dalla Fondazione IDIS-Città della scienza. In particolare, la struttura si trova nel quartiere di Bagnoli.

Oggi, la struttura riapre al pubblico solo nelle giornate di giovedì e venerdì.

A tal proposito, si chiarisce che la struttura sarà aperta dalle ore 10 fino alle ore 16. Inoltre, con la riapertura sono in programma molti eventi.

In aggiunta, è importante sottolineare che l’apertura è avvenuta in sicurezza, rispettando tutte le norme anti Covid 19, varate dal governo. Infatti, sarà possibile l’accesso alla struttura solo su prenotazione.

Infatti, è possibile prenotarsi tramite e mail all’indirizzo contact@cittàdellascienza.it. In tale e mail occorre specificare:

  1. nome
  2. cognome
  3. telefono
  4. numero delle persone che si desidera prenotare
  5. data e fascia oraria.

Si specifica che arriverà conferma di avvenuta prenotazione.

Poi, è possibile chiedere informazioni telefonare al centro informazione. Esso è in funzione dalle ore 9 alle 17 dal lunedì al giovedì. Mentre il giovedì è aperto dalle ore 9 alle ore 13, 30.

Il numero da chiamare è: 0817352222

Cosa c’è in programma?

  • exhibit di CORPOREA, il museo del corpo umano.
  • mostre.

Per quanto concerne le mostre, si evidenzia la mostra ANTARTIDE. Essa sarà dedicata ai 35 anni in cui si sono svolte le missioni italiane nel freddo continente a base di ghiaccio.

Tale mostra darà la possibilità di far conoscere le peculiarità del continente di ghiaccio e i risultati scientifici avuti dal Programma Nazionale di Ricerche in Antartide (PNRA).

Inoltre, questa mostra mette in luce anche le difficoltà superate dal PNRA e i suoi obiettivi futuri.

Poi, in programma c’è l’EXTREME TOUR, ovvero un progetto che include tecnologia, arte e scienza per osservare caratteristiche particolari dei Campi Flegrei.

Mentre, questa mostra consiste nel percorso espositivo alla scoperta dei Campi Flegrei tramite gli estremofili, cioè microorganismi resilienti che sopravvivono in condizioni ambientali proibitive.

Dunque. attraverso tale mostra sarà possibile conoscere le caratteristiche di questi organismi e le zone in cui vivono.

Da questo percorso espositivo sarà possibile osservare anche le testimonianze dei Greci e dei Romani.

Ultimi articoli