12.8 C
Napoli
domenica, 4 Dicembre 2022

Renzi: Legge di stabilità, meno tasse

Da non perdere

Vincenza Papa
Collaboratore XXI Secolo.

Matteo Renzi nei giorni scorsi ha presentato la nuova Legge di Stabilità: una manovra da 36 miliardi di euro, 6 miliardi in più, rispetto ai 30 miliardi annunciati. 18 miliardi di tasse in meno, commenta il Premier. La più grande riduzione mai fatta da un governo in un anno.
La legge di stabilità ha lo scopo -prosegue Renzi- di far ripartire l’economia italiana, abbattuta da 3 anni di mancata crescita, rilanciare l’occupazione, e risollevare famiglie e imprese, con un taglio drastico della pressione fiscale.

La manovra è strutturata in questo modo:
10173764_10152536644239915_2603885412496277122_n

Bonus 80 euro confermato: Gli 8o euro diventano stabili ma “cambiano pelle”, diventano una detrazione, non più un bonus aggiuntivo.

Riduzione del costo del lavoro per le imprese: taglio dei costi per un totale di 1,2 miliardi di euro per il 2014.
Irap: Deduzione dall’IRAP del costo del personale per i nuovi  assunti a tempo indeterminato a partire dall’anno di imposta  2014 per un massimo di 15.000 euro all’anno per ciascun nuovo assunto.

Incremento per le piccole e medie imprese: La Legge di Stabilità rifinanzia il Fondo di Garanzia per le Piccole e
Medie Imprese per 1,8 miliardi di euro, che consentirà di attivare nuove risorse.

Stop all’aumento iva  per le imprese sociali: L’iva resta al 4%. Cancellati gli aumenti previsti nella vecchia legge di stabilità.

Il tweet del Premier
Il tweet del Premier

Tfr: Nella legge di stabilità ci sono «100 milioni di euro a garanzia»dell’anticipo del trattamento di fine rapporto «per chi vorrà averlo in busta paga» ha dichiarato Renzi.
Matteo Renzi su twitter afferma: “L’italia riparte”

Vari gli Interventi per famiglie, persone e società presenti nella nuova Legge di Stabilità:

Riduzione dell’Irpef  per i lavoratori dipendenti:  i lavoratori che percepiscono un reddito lordo annuo  tra 15.001 e 20.000 euro registreranno un sollievo fiscale pari a un  risparmio di 152 euro.
Intervento contro la povertà: La Legge di Stabilità incrementa di 250 milioni di euro, per il 2014, il  Fondo per la carta acquisti destinata ai cittadini che versano in condizione di maggiore disagio economico.
 Intervento sulla questione esodati: Saranno infatti altri 6.000 i lavoratori che saranno ammessi al pensionamento con le vecchie regole.
Finanziamento per le Università: incremento  di 150 milioni di euro per il 2014 il Fondo per il finanziamento ordinario delle Università.
Sconti alle famiglie:  Per 500 milioni. Per sostenere quelle con figli, è previsto un sostegno fino al terzo anno di età. Per i nuclei numerosi è prevista l’esenzione del ticket.

Tra le entrate sostanziali sono previsti:
Tagli alle regioni:I tagli previsti per il prossimo anno sono di oltre 4 miliardi, a cui aggiungere 1 miliardo per il 2015 già calcolato dal governo Monti, 750 milioni di euro introdotti dal governo Letta e 250 milioni di euro dalla riduzione degli introiti dovuta alla diminuzione dell’Irap.

Lotta all’evasione fiscale:  La previsione è di ricavarne 3,8 miliardi, una cifra prudenziale afferma Renzi. Prosegue:”La lotta contro l’evasione non si fa fermando i clienti che escono dai negozi, ma incrociando le banche dati”.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli