18.1 C
Napoli
mercoledì, 5 Ottobre 2022

Referendum: quale sarà la scelta degli italiani?

Da non perdere

Valentina Maisto
Appassionata di scrittura ha pubblicato vari racconti con diverse case editrici e da sempre sogna di diventare giornalista. Ma il suo sogno più grande è quello di poter pubblicare una sua antologia di racconti.

A distanza di pochi giorni gli italiani sono chiamati alle urne per esprimere la loro preferenza sul cambiamento della Costituzione. La Costituzione entrata in vigore il 1° Gennaio del 1948, sancisce la legge fondamentale della Repubblica Italiana.

Sarà il terzo referendum dopo quello del 2001, in cui gli italiani furono chiamati a votare per confermare o meno la modifica del Titolo V della Costituzione. Di conseguenza, vinse il Sì entrando in vigore il 15° giorno successivo, l’otto novembre. Mentre quella del 2006, prevalse il NO  sui cambiamenti nell’assetto istituzionale nazionale della seconda parte della Costituzione Italiana.

Per quanto riguarda il terzo referendum, il 4 dicembre gli italiani avranno la possibilità di confermare o respingere la Riforma di Renzi, approvata dal Parlamento il 12 aprile 2016, contenente le disposizioni per il superamento del bicameralismo paritario, riduzione dei parlamentare, la revisione del titolo V della parte II della Costituzione e il contenimento dei costi di funzionamento delle istituzioni.

Renzi più volte ha dichiarato che se dovesse vincere il No l’Italia resta così com’è. Insomma, diverse sono le ragioni per cui un cittadino debba votare si oppure no. Ma come ben sappiamo il rapporto tra il potere e i cittadini non mutuano a buon intendimento.

Perché lasciare tutto nelle mani del ministro se prima di quest’emanazione del referendum l’Italia non ha ottenuto risultati soddisfacenti? Insomma, se dovesse vincere il Sì tutto andrebbe nella mani del Premier. Di male in peggio? Forse si, forse no. Gli italiani purtroppo, sono a conoscenza delle condizioni critiche che l’Italia attraversa ogni giorno e sa che se nulla è cambiato prima del referendum.

Cosa voteranno gli italiani?

 

image_pdfimage_print

Ultimi articoli