25.7 C
Napoli
lunedì, 4 Luglio 2022

Real Madrid, i tifosi chiedono il ritorno di Carlo Ancelotti

Da non perdere

Tira brutta aria per Rafa Benitez. La partita di ieri sera è stata una lezione di calcio, il Barcellona ha dominato e strapazzato gli acerrimi rivali con uno 0-4 che non lascia dubbi. La doppietta di Suarez e i sigilli di Neymar e Iniesta hanno certificato la crisi  dei madrileni. A fine partita, con la classica panolada spagnola, è partita la contestazione dei supporter merengues che hanno chiesto le dimissioni immediate di Florentino Perez e l’esonero dell’allenatore. Al presidente viene rimproverata la non conferma, che resta ancora un mistero calcistico, di Carlo Ancelotti. Un suo ritorno al momento è molto improbabile. Per l’ex tecnico del Napoli il destino sembra segnato, l’esonero è solo una questione di tempo, probabilmente però non sarà immediato. L’unica alternativa vera in questo momento è Zinedine Zidane che però probabilmente non ha l’esperienza per guidare una squadra di questa levatura a cui i tifosi non chiedono solo di vincere sempre, comunque e ovunque ma soprattutto di giocare bene. Un’altra situazione che potrebbe, e di molto, non favorire la permanenza dell’allenatore spagnolo, è il cattivo rapporto con Cristiano Ronaldo.  Alcune voci raccontano che dopo la partita il portoghese( autore di una prestazione mediocre) avrebbe alzato la voce con una frase che è tutto un programma:”O io o lui!! Anche altri veterani come Sergio Ramos e Marcelo non gradirebbero i metodi di allenamento dello spagnolo. Nelle interviste del dopo partita è intervenuto anche Emilio Butragueno che ha commentato:” Siamo molto tristi, non vogliamo cercare scuse inutili. I nostri tifosi sono molto esigenti, rispettiamo la loro opinione e proveremo a ottenere risultati diversi in futuro. Benitez? Quando si perde siamo tutti colpevoli. Restiamo tranquilli, ma riflettiamo“.

BARCELLONA – Luis Enrique ha costruito una macchina perfetta. I Campioni d’Europa hanno giocato una partita straordinaria, perfetta. Altra ottima notizia è il rientro di Leo Messi che dopo 2 mesi di assenza è pronto a riprendersi il suo posto da leader indiscusso. Iniesta però invita alla calma: “Abbiamo fatto una partita completa in tutti i sensi. Siamo stati davvero incisivi. Qualche giorno fa in conferenza stampa ho detto che per vincere oggi avremmo dovuto essere noi stessi e credo che ci siamo perfettamente riusciti. Adesso abbiamo 6 punti di vantaggio sul Real, ma ricordiamoci che questo risultato non è determinante per le sorti della Liga“.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli