15.2 C
Napoli
venerdì, 9 Dicembre 2022

Raid alla biglietteria del Parco archeologico di Cuma

Si evidenzia che nonostante il tragico accaduto, il personale del Parco archeologico di Cuma ha garantito le visite ai tanti turisti, che avevano deciso di trascorrere lì il 25 Aprile, festa della Liberazione.

Da non perdere

Ieri notte è avvenuto un raid all’interno della biglietteria del Parco archeologico di Cuma, situato nei territori di Bacoli e Pozzuoli.

I malviventi hanno smantellato la cassaforte ed hanno rubato tutto l’incasso che essa conteneva.

Inoltre i delinquenti hanno causato pesanti danni anche alla guardiola situata all’ingresso del parco.

Sulla vicenda si è espresso Paolo Giulierini, direttore del parco archeologico dei Campi Flegrei, il quale ha sottolineato che questa volta la criminalità si è scagliata contro di loro.

Giulierini ha evidenziato che la microcriminalità in quest’ultimo periodo sta attuando furti e danni in tutta l’area circostante.

Infatti, solo il 19 aprile 2019, c’è stato un furto con scasso presso la stazione ferroviaria della Circumflegrea di Licola.

Nella stazione di Licola, i malviventi sono riusciti a sradicare la serratura e sono entrati nella biglietteria distruggendo il vetro.

A tal proposito, il direttore del parco archeologico dei Campi Flegrei sostiene che sia necessario che le forze dell’ordine aumentino i controlli sul territorio in modo da tutelare tutti i cittadini che vivono in tale area.

Dopo l’assalto da parte dei malviventi alla biglietteria del Parco archeologico di Cuma, sul posto sono giunte le forze dell’ordine.

Prontamente i carabinieri della Stazione di Monteruscello hanno effettuato tutti i dovuti rilievi del caso.

Attualmente le indagini sono ancora in corso.

Si evidenzia che nonostante il tragico accaduto, il personale del Parco archeologico di Cuma ha garantito le visite ai tanti turisti, che avevano deciso di trascorrere lì il 25 Aprile, festa della Liberazione.

 

image_pdfimage_print

Ultimi articoli