21.6 C
Napoli
giovedì, 26 Maggio 2022

Quirinale: quarta fumata nera per l’elezione del Capo dello Stato

Da non perdere

Quirinale: fumata nera anche al quarto spoglio per l’elezione del Presidente della Repubblica: 441 in totale le astensioni. Con la decisione del centrodestra, a votare oggi sono stati solo 540 grandi elettori (ieri 978). Le schede bianche sono state 261 (ieri erano state 412), quelle nulle 5 (ieri 22) e 20 le disperse (ieri 84).
I più votati al Quirinale sono risultati il presidente della Repubblica uscente, Sergio Mattarella, con 166 voti, e Nino Di Matteo, magistrato candidato dai parlamentari di Alternativa e dagli indipendenti del gruppo Misto dopo che Paolo Maddalena ha espresso il suo desiderio di fare un passo indietro: Di Matteo ha ottenuto 56 voti, ieri per Maddalena erano state 61 le preferenze espresse. Per Marta Cartabia, indicata da Azione e +Europa, si sono registrati 6 voti; per Luigi Manconi, sostenuto da Europa verde e Sinistra italiana, 8. Pier Ferdinando Casini ne ha ottenuti 3, Elisabetta Belloni 2, Mario Draghi 5, Giuliano Amato 4, Pier Luigi Bersani 2. Un voto anche per Sabino Cassese, Giancarlo Giorgetti e Giuseppe Conte. Domani una nuova votazione è convocata alle 11, ma cresce il pressing per svolgere due scrutini al giorno. (Public Policy).
Fonte: @PPolicy_News 
image_pdfimage_print

Ultimi articoli