10.7 C
Napoli
martedì, 31 Gennaio 2023

Quarto: si dimettono altri due consiglieri 5 Stelle

Da non perdere

Ivana Leo
Collaboratore XXI Secolo.

La prima amministrazione comunale Cinque Stelle Campana, precisamente quella del Comune di Quart,o sta generando tantissime polemiche. Hanno stamane rassegnato le dimissioni altri due esponenti: l’assessore al Bilancio Umberto Masullo e il Consigliere Fabrizio Manzo.

Le polemiche circa l’amministrazione comunale di Quarto iniziano nel novembre 2015 quando il sindaco Rosa Capuozzo viene indagato per abuso edilizio nella casa di proprietà del marito, sita in Via Masullo a Quarto. Ad incastrare il sindaco una foto, in termini tecnici aereofotogrammetria. In relazione alla medesima vicenda, poco più di una settimana fa, è costretto a rassegnare le dimissioni l’assessore più votato in assoluto alla scorsa tornata elettorale, Giovanni De Robbio. De Robbio avrebbe fornito il mezzo di prova dello scandalo che a riguardato il sindaco e lo avrebbe ricattato. Le motivazioni che lo avrebbero indotto a tale gesto sarebbero due: fare pressioni sul sindaco affinché affidasse la gestione del Campo di Calcio di Quarto ad Alfonso Cesarano, noto imprenditore funebre della città, nonché affiliato al clan Polverino; e nominare un Assessore con delega al Cimitero ed all’urbanistica, per aiutare quest’ultimo nella sua attività. Il tutto per ringraziare Cesarano del supporto elettorale fornitogli.

Sono al momento ancora in atto le indagini della Dda di Napoli sul caso. Due i capi d’imputazione sulle spalle di De Robbio: Estorsione e voto di scambio. Con le due dimissioni di oggi si è aperta una nuova polemica sull’amministrazione di Quarto. Le motivazioni addotte dai consiglieri dimissionari non avrebbero nulla a che fare con il caso de Robbio e lo scandalo del sindaco. Gli scandali che stanno interessando il comune di Quarto rientrano in una polemica più generale che riguarda il Movimento Cinque Stelle nel suo complesso.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli