25 C
Napoli
giovedì, 6 Ottobre 2022

Quartieri Spagnoli: madre e figli arrestati per spaccio

Dopo aver notato strani movimenti, i Falchi della Squadra Mobile hanno predisposto servizi di osservazione in salita Paradiso, Quartieri Spagnoli, che hanno portato all'arresto di una madre e due suoi figli.

Da non perdere

I Falchi della Squadra Mobile, durante un servizio di controllo e contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti sui Quartieri Spagnoli avvenuto nel primo pomeriggio della giornata di ieri, sono giunti all’arresto di tre persone.

Queste, una madre di 65 anni e i suoi due figli, di 47 e 48 anni, sono stati arrestati con l’accusa di spaccio.

I servizi di osservazione mirati

A portare le forze dell’ordine sulla pista giusta, conclusasi con l’arresto di madre e figli, sono stati i movimenti sospetti, nella zona dei Quartieri Spagnoli, più precisamente in salita Paradiso all’angolo con vico Rosario a Portamedina.

Durante il loro servizio di controllo e contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti, le forze dell’ordine hanno notato due persone sospette, le quali credendosi non sorvegliate hanno consegnato un involucro in cambio di denaro ad un ragazzo, allontanatosi poi velocemente.

Circa allo stesso modo, poco più tardi è sopraggiunto un altro giovane che, come il primo, ha ricevuto un involucro in cambio di denaro. Questa volta, lo spacciatore. accortosi della presenza della polizia ha deciso di darsi alla fuga.

L’arresto

L’inseguimento delle forze dell’ordine è stato di breve durata e il sospettato è stato raggiunto e fermato in salita Paradiso. Quest’ultimo è stato trovato in possesso di due involucri contenenti ciascuno circa un grammo di cocaina. I poliziotti sono riusciti anche a fermare altri tre spacciatori della zona, che hanno trovato in possesso di 60 euro, il bottino di spaccio.

Madre e figli, tutti napoletani e con precedenti, sono stati quindi arresti con l’accusa di spaccio di sostanze stupefacenti. L’acquirente, invece, è stato sanzionato amministrativamente per detenzione di tali sostanze per uso personale.

La pandemia non ferma la criminalità, che continua imperterrita a deturpare il nostro quotidiano. In un momento storico così difficile, questa continua a marciare sopra ogni cosa e sopra ogni vite che prende.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli