sabato 20 Aprile, 2024
12.3 C
Napoli
spot_img

Articoli Recenti

spot_img

Quante ore di sonno occorrono al nostro organismo?

Il sonno è assolutamente fondamentale per la salute. Tuttavia, quando la vita si fa incasinata, è spesso la prima cosa che viene trascurata o sacrificata.

Quante ore dormiamo? Quante sono necessarie? Quante ore di sonno servono ad un adulto? E ad un bambino?
Prima di rispondere a queste curiose domande, è opportuno dare una definizione precisa del termine sonno.

Infatti questo vocabolo è definito come stato di riposo contrapposto alla veglia. Ma esso può essere spiegato anche come un processo fisiologico attivo che coinvolge l’interazione di componenti multiple del sistema nervoso centrale ed autonomo.

Secondo alcuni studi della Western University, è necessario che ad un individuo occorrano almeno 7-8 ore di sonno. Questi ricercatori del Brain and Mind Institute della Western hanno scoperto che, oltrepassando il limite sia massimo che minimo di tempo, alcune funzioni cerebrali potrebbe essere danneggiate. Quindi, allo stesso modo, anche dormire troppo è nocivo tanto quanto dormire poco.

Circa 10.000 soggetti volontari hanno preso parte allo studio dei ricercatori, con l’obiettivo di rispondere ad una serie di quesiti online e di essere sottoposti ad alcuni esami neurologici, dopo aver seguito le proprie abitudini di sonno in un periodo di tempo di tre giorni.

Con questo esperimento, il fine dei ricercatori era non solo di conoscere il numero di ore di sonno degli individui analizzati, ma anche di verificare gli effetti provocati sul loro sistema cerebrale.

Secondo i dati esaminati, con un totale di 132.000 notti di sonno, bisogna quindi dormire tra le sette e le otto ore affinché il cervello possa funzionare nel miglior modo possibile.

Come spiega il co-autore dello studio, Conor Wild, l’informazione più sbalorditiva è che le persone che dormono per un numero di ore maggiore rispetto a quello consigliato, presentano gli stessi risultati di coloro che riportano le minime ore di sonno, indipendentemente dall’età. Inoltre i volontari mostrano difficoltà sul piano del ragionamento, ma non legate alla memoria a breve termine.

Per di più, esistono delle linee generali da seguire per ogni fascia di età. È opportuno dormire tra le sette e le nove ore per gli adulti tra i 18 e i 64 anni. Per i neonati la durata raccomandata è variata in 14-16 ore al giorno. Invece 9-11 per i bambini di età scolastica.