domenica 23 Giugno, 2024
21.2 C
Napoli

Articoli Recenti

spot_img

QR code invisibile stampato su tessuto per conoscere la storia di ogni capo

Un QR Code per ricostruire la storia di ogni capo.

Questa è l’idea elaborata da Creazioni Digitali con Piutrenove, impresa con sede operativa a Fino Mornasco e legale a Milano, nata nel luglio scorso dall’acquisizione di un ramo di azienda, la parte commerciale, della storica Cevibi che produceva a Milano tessuti per il mercato beachwear.

Il QR code stampato in punto nascosto sul tessuto diventa leggibile attraverso una app. Questo può essere utile e utilizzato per comunicare al cliente finale la storia del capo.

In questo modo il cliente potrà tracciare  i diversi passaggi della realizzazione del tessuto con una soluzione innovativa e moderna.

“Vogliamo offrire servizi tessili evoluti partendo dalla definizione di un prodotto finito su richiesta del cliente risalendo a individuare tessuto e stampa con soluzioni stilistiche all’avanguardia” spiega Mario Celentano, l’amministratore delegato di Piutrenove.

Piutrenove: l’azienda ideatrice del QR code su tessuto

“Non ci limitiamo a proporre disegni ai grandi brand, ma offriamo uno stile su specifica richiesta e si parte dal foglio bianco – precisa l’amministratore delegato – una pmi, una start up o un influencer possono voler produrre una loro linea di costumi o di ts o qualsiasi articolo e noi lavoriamo insieme per dare realizzazione alla sua idea avvalendoci delle competenze, esperienze e delle nuove tecnologie presenti in Italia”.

Dopo l’acquisizione dell’azienda familiare milanese “siamo partiti dai tessuti beachwear per dare continuità a una storia, ma da subito abbiamo introdotto articoli selezionati che ampliano le proposte estendendo la nostra specializzazione a sport e tempo libero – continua Mario Celentano – abbiamo partner a Lurate Caccivio, Fino Mornasco, Bulgarograsso, Saronno ma anche a Chieti”.

Piutrenove prende il nome dal prefisso per chiamare l’Italia, richiamando così in qualche modo i mercati internazionali. Nei primissimi mesi di attività, tra settembre e dicembre scorsi, il fatturato dell’azienda è stato di un milione e centomila euro sugli ordini per la stagione estiva 2023. “Proprio l’autunno è il periodo in cui le aziende del beachwear realizzano il 50% del loro business – aggiunge – il 60% del nostro fatturato è da clienti esteri e valutiamo partnership in Stati Uniti e Sud America, mentre gestiamo direttamente i clienti in Europa e nel Far East”.

L’azienda

L’azienda avviata con soli otto dipendenti, comprende una parte commerciale, un ufficio stile, back office e presto sono previste altre assunzioni.

Accanto alle proposte di tessuti tecnici per i brand clienti c’è sempre una maggiore attenzione per prodotti finiti sempre personalizzati.

Un esempio è la recente realizzazione per Como4Como. L’azienda per tutto il 2023 saranno donati ai bambini nati negli ospedali Valduce e Sant’Anna body con il logo Como1907 prodotti a Como da Piutrenove e da Creazioni Digitali. Si realizzeranno 3500 body personalizzati per il progetto di comunità della società proprietaria di Como1907.

Quest’ultimo progetto, insieme a quello dell’aggiunta sui tessuti del QR code per seguire l’evoluzione del capo rappresenta tutto il bello del made in Italy.