3.6 C
Napoli
lunedì, 6 Febbraio 2023

Protesta a Benevento: operaio carrefour sale sul tetto

A Benevento, stamane, gli operai carrefour si sono uniti in un grido di protesta contro le scelte loro imposte, uno di questi è salito sul tetto, minacciando il suicidio.

Da non perdere

Poche ore fa, i dipendenti beneventani dell’indotto Carrefour sono insorti contro alcune scelte dell’azienda.

Uno dei manifestanti ha deciso di tentare il gesto estremo, salendo sul tetto dell’ edificio, facendo temere il peggio.

L’impiegato avrebbe in effetti dichiarato che il suo intento era quello di buttarsi giù dalla struttura.

Sono stati immediatamente contattati i vigili del fuoco, i quali hanno fatto ragionare l’uomo e hanno così evitato la tragedia.

Lo stipendiato è quindi sceso e si è riunito agli altri colleghi impegnati nella contestazione, i lavoratori saranno oggi stesso ricevuti in prefettura.

L’impresa Carrefour è oramai da qualche anno protagonista di numerosissime manifestazioni: i collaboratori lamentano il trattamento che viene loro riservato e i continui licenziamenti e tagli violanti i loro diritti.

A partire dal 2012, diversi salariati della società, sottoposti a patti umilianti, hanno espresso la loro furia e la loro indignazione in cortei itineranti per vari comuni della penisola.

“Siamo di fronte ad un’ azienda che fa orecchie da mercante, non riusciamo più a contenere la collera dei lavorato licenziati“, ha ribattuto oggi stesso Rosita Galdiero, membro della CGIL (Confederazione Generale Italiana dei Lavoratori). “L’appalto – ha aggiunto – ogni sei mesi viene affidato ad un’ azienda nuova. I funzionari sono sottopagati, minacciati di essere licenziati. Attualmente sono fuori circa 15 persone. Sono esasperate, prive di reddito ma con sentenze positive di reintegro. Urge un tavolo con la presenza di GS: chiediamo il ripristino della legalità e il rispetto dei contratti collettivi”.

 

 

image_pdfimage_print

Ultimi articoli