Procida e Ischia: 100% passeggeri su navi e aliscafi Nuova ordinanza di De Luca: sugli aliscafi e sulle navi, che portano ad Ischia e Procida, si ritorna al 100% dei passeggeri.

Tra le mete campane più ambite dai turisti ci sono sicuramente le due isole di Ischia e Procida. Proprio in merito a queste due isole, è stata resa nota la nuova ordinanza, pubblicata sul sito della Regione Campania, che riguarda il servizio di trasporto pubblico regionale/locale, che permetterà di tornare alla precedente capienza sugli aliscafi e sulle navi, accogliendo il 100% dei passeggeri.

Ischia e Procida si configurano come due fiori all’occhiello del territorio campano, e, proprio per questo motivo, ogni stagione estiva, sono visitate da tantissimi turisti, sia partenopei, che provenienti da altre regioni. Questi ultimi, infatti, vengono attratti dalle bellezze paesaggistiche e culturali, che caratterizzano le isole e ne determinano la fama.

Uno dei tanti provvedimenti, presi a seguito dell’espansione del coronavirus, per limitare quanto più possibile i contagi, fu quello di ridurre la capienza del numero di passeggeri sui mezzi pubblici, che sono diretti verso le isole di Ischia e Procida, ossia gli aliscafi e le navi. Una decisione che fungeva da misura di sicurezza e rientrava nell’ambito delle restrizioni anti covid – 19, in quanto, era stata decretata con lo scopo di assicurare il distanziamento sociale, di almeno un metro, tra le persone presenti a bordo.

Da qualche giorno è stata pubblicata una nuova ordinanza (la n° 60) del presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, con la quale si ripristina la regolare e totale capienza dei passeggeri a bordo dei mezzi pubblici diretti verso le isole in questione.

A seguito di tale ordinanza, sia le navi che gli aliscafi, dunque, possono tornare allo status precedente della diffusione del covid – 19, con la possibilità di accogliere il 100% dei passeggeri a bordo.

Per quanto riguarda i passeggeri, resta in vigore l’obbligo dell’uso della mascherina a bordo, come misura di protezione. Inoltre, vige l’obbligo per le compagnie di igienizzazione delle unità navali e pulizia degli impianti di condizionamento.

Print Friendly, PDF & Email

more recommended stories