21.2 C
Napoli
giovedì, 6 Ottobre 2022

Primavera di elezioni: aspettando le primarie

Da non perdere

Cinzia Capezzuto
Collaboratore XXI Secolo.

La primavera delle elezioni comunali di Napoli si avvicina. Gli elettori e i cittadini, napoletani e non, hanno gli occhi puntati sui possibili candidati a Sindaco per la nostra città. D’altra parte, le informazioni trapelate finora non sono state prive di colpi di scena, basti pensare al ritorno in campo di Bassolino, agli scandali di Quarto, che mettono sotto i riflettori il movimento 5 stelle, e ancora ad alcuni rumors su possibili accordi segreti.

Nei giorni scorsi si è parlato di un “accordo segreto” tra De Magistris e Grillo. La prova di questo accordo starebbe nel fatto che De Magistris si sarebbe affrettato ad avviare trattative con i Radicali per un’intesa elettorale che compiacesse Grillo. Nonostante la notizia abbia fatto il giro della rete, non ha trovato alcuna conferma ufficiale, e i grillini Luigi di Maio e Roberto Fico, hanno negato l’esistenza di un tale patto, confermando che il M5s sarà presente con una propria lista alle amministrative di Napoli.

Inoltre, i cinque stelle attraverso Facebook hanno comunicato quali sono i requisiti per candidarsi alle prossime elezioni: “non bisogna essere iscritti ad alcun partito o movimento politico, non bisogna aver riportato sentenze di condanna in sede penale, anche non definitive, non avere assolto in precedenza a più di un mandato elettorale, a livello centrale o locale, a prescindere dalla circoscrizione nella quale si presenta la propria candidatura, bisogna essere residente in uno dei comuni appartenenti alla provincia di Napoli, ad eccezione del candidato Sindaco che deve essere residente a Napoli”. Alcuni dei requisiti richiesti non sembrano essere conciliabili con la figura dell’attuale Sindaco Arancione.

Il Partito democratico, a cui si deve l’introduzione delle primarie in Italia, per il momento ha solo due candidature ufficiali: Marco Sarracino e Antonio Bassolino. Marco Sarracino, segretario dei Giovani Democratici, ha consegnato nel pomeriggio del 2 Febbraio la documentazione per la sua candidatura alle primarie del centrosinistra. Antonio Bassolino, già ex sindaco ed ex Governatore, ha consegnato la documentazione per la sua candidatura alle primarie a metà gennaio.

Il Centro destra ha trovato il suo candidato di punta nell’imprenditore napoletano Gianni Lettieri, il quale è in campo con il suo progetto civico per la città: “Prima Napoli”. Lettieri ancora non ha ufficializzato i suoi rapporti con nessun partito, nonostante Forza Italia si sia ripetutamente interessato a lui. In un’intervista di questa mattina al quotidiano ‘Libero’, ha dichiarato: “Sto andando avanti e ragionando sui problemi della città, sono soddisfatto di quanto mi è stato detto e della convergenza del centrodentra sul mio progetto civico per salvare la città […] Non ho nessuna ansia da ufficializzazione. Sono in campo da cinque anni, ho un programma, parlo di cose che conosco”.

Mentre non vi sono ancora notizie ufficiali sulle possibili coalizioni, o sui candidati di alcuni partiti, come per i popolari del Nuovo Centro Destra o per l’Unione di Centro.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli