4.4 C
Napoli
lunedì, 6 Febbraio 2023

Prezzi in rialzo: gas +6,9% a 131 euro, a rischio le scorte in Europa

In un periodo caratterizzato da aumenti costanti non fa eccezione il costo del gas. Maxar lancia l'allarme sul rischio di esaurimento delle scorte in Europa.

Da non perdere

In un periodo contrassegnato da prezzi in aumento, sulla scena internazionale si guarda al costo del gas, in particolare nel vecchio continente.

Proprio il gas risulta in rialzo sulla piazza di Amsterdam. Mentre nel Nord Europa si attendono temperature sempre più rigide la prossima settimana, tanto da essere sotto la media stagionale.

Gas in aumento: in pericolo le scorte

Sulla questione si pronuncia anche Maxar, che lancia l’allarme sul rischio di esaurimento delle scorte presenti in Europa. Dove I numeri sono favorevoli: gli stoccaggi sono ancora pieni al 94%.

I prelievi dagli stoccaggi, e la ridotta produzione eolica prevista per la settimana corrente, incrementano le quotazioni del metano, in rialzo dl 6,9% a 131,7 euro al megawattora. Questo è quanto affermano affermano gli analisti di Alfa Energy, citati da Bloomberg,

Per quanto riguarda il costo dell’energia, è in aumento anche il prezzo del petrolio; con il wti che avanza del 2,4% a 79 dollari al barile e il brent che guadagna il 2,7% a 85,5 dollari.

Ad alimentare  le quotazioni sono le aspettative su un allentamento delle politiche limitanti cinesi in materia di Covid. A tali aspettative, si aggiungono le possibilità di una ulteriore riduzione alla produzione da parte dell’Opec+.

Una situazione che desta una certa preoccupazione in Europa e nel resto del mondo, sulla quale attendiamo ulteriori aggiornamenti.

 

image_pdfimage_print

Ultimi articoli