4shared
18 C
Napoli
martedì, 19 Ottobre 2021

Ponticelli: musica popolare per ricordare le vittime della camorra

Da non perdere

Alessandro Bottone
Collaboratore XXI Secolo.

Sabato 1° novembre, alle ore 20 in piazza Sandomenico a Ponticelli si terrà l’iniziativa ‘Echi dal Sud’, ideata e organizzata dal Collettivo LunAzione e dall’organizzazione di volontariato ‘Terra di Confine’ nell’ambito delle attività promosse dal Forum Universale delle Culture 2014. Il percorso musicale rappresenta un breve excursus sulla musica popolare e classica napoletana passando per la celebre “Vurria addeventare“, “Lu guarracino“, per le melodie di Viviani per poi arrivare ai classici della canzone napoletana come “Canzone appassuniata“, “Mmiez ‘o grano” e terminare con le realizzazioni più recenti nel tempo. Si vuole offrire in questo modo un quadro che delinei un viaggio tra ieri e oggi attraverso la cultura e i miti che ci appartengono, da cui con forza si evince il pathos, l’amore, la passione, la voce del popolo, che riporta alla luce la storia segreta della nostra città. La storia di una Napoli che narra sé stessa autenticamente, al di fuori degli stereotipi più superficiali, attingendo alle fonti di quella musica che nei secoli l’ha resa famosa e conosciuta, vero e proprio riferimento culturale nel mondo.

Il concerto si inserisce nel percorso che coinvolge la cittadinanza e le scuole di ogni grado di Napoli Est in preparazione della Marcia dell’11 novembre. L’evento commemora le vittime innocenti del bar Sayonara, rimaste uccise l’11 novembre 1989: Salvatore Benaglia, Gaetano De Cicco, Gaetano Di Nocera e Domenico Guarracino. Questa manifestazione viene realizzata in collaborazione con la VI Municipalità del Comune di Napoli ed il Presidio Libera PonticelliVittime 11 Novembre“. Le voci presenti in serata saranno quelle di Giulia Esposito e Matteo Mauriello, accompagnati dal violino di Caterina Bianco, dalla chitarra di Dario Della Monica. Alle percussioni Gianluca Mercurio, e alla fisarmonica Martita Mollo. “Tradizione è memoria e da quella vogliamo ripartire. Dalle nostre radici musicali e dalla memoria delle vittime innocenti di camorra: un concerto a dieci giorni dalla Marcia dell’11 novembre.”

Tutte le info e curiosità sulla pagina dell’evento.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli