28.1 C
Napoli
sabato, 28 Maggio 2022

Pompei: E’ boom di rapine e furti nel 2019.

L'anno nuovo non si apre proprio con i buoni propositi, a gennaio l'incremento della microcriminalità nella città mariana si sta espandendo a macchia d'olio. Gli abitanti insorgono, esigendo maggiori controlli nelle zone periferiche della città di Pompei.

Da non perdere

Pompei non inaugura nel migliore dei modi il nuovo anno in termini di sicurezza, infatti il numero delle denunce per furti e rapine raccolte dalle forze dell’ordine sta crescendo esponenzialmente, aprendo un vero e proprio fascicolo a cui l’organo investigativo deve prestare particolare attenzione e priorità.
Oltre ai problemi preesistenti concernenti il nucleo locale dei vigili urbani, il quale non garantisce h24 il suo supporto di copertura, si aggiungono anche quelli di natura strutturale come la mancanza di aree sottoposte a videosorveglianza atte al monitoraggio delle strade periferiche.
Una piaga non più marginale dunque, gli abitanti intimoriti da questa carrellata di episodi spiacevoli, chiedono espressamente all’amministrazione comunale e al primo cittadino Pietro Amitrano di intensificare i controlli e i pattugliamenti nelle zone più sensibili della città.
Inoltre secondo fonti certe, le aree di Pompei maggiormente assoggettate, sono quelle che abbracciano tutto il reticolo urbano limitrofo al fiume Sarno, via Astolelle nei pressi della Scuola Media Statale Matteo Della Corte e via Nolana, a cui si aggiungono una serie di razzie perpetrate a via Plinio e un furto con relativo scasso nel Primo Circolo Didattico di Piazza Schettini in cui i malfattori si sono appropriati illecitamente di 20 personal computer.
Quest’ultimo è stato l’episodio che più di tutti ha descritto il momento non facile che sta attraversando la città di Pompei, gettando nello sconforto più totale gli ignari abitanti, i quali oltre a dover far fronte già ad un dissesto idrogeologico che permane da anni, ora devono necessariamente rimboccarsi le maniche e diffondere quanto più è possibile questo messaggio.
Inoltre già si starebbe formando una task force composta da soli cittadini, che sarebbe disposta a fare delle ronde notturne, al fine di limitare il numero di furti e rapine in città.
Si attendono ulteriori risvolti e aggiornamenti riguardanti questo caso.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli