25.8 C
Napoli
martedì, 5 Luglio 2022

Polizia rimprovera 13enne con petardi fuori la scuola: la madre investe due agenti

Da non perdere

Anna Borriello
Scrivo per confrontarmi col mondo senza ipocrisie e per riflettere sul rapporto irriducibile che ci lega ad esso.

Due agenti di Busto Arsizio, Varese, sono stati investiti fuori dalla scuola secondaria di primo grado “Gian Alberto Bossi” in via Dante dalla madre di un 13enne.

Il ragazzino stava festeggiando la fine della scuola con alcol e petardi quando è stato raggiunto dai Vigili che lo hanno redarguito. La madre non ha esitato ed ha travolto con la sua auto i due uomini della polizia locale.

Vigili rimproverano un 13enne che festeggia fuori la scuola con alcol e petardi: la madre li investe

Stando ad una prima ricostruzione, i festeggiamenti per la fine della scuola sarebbero degenerati al punto da spingere la preside a chiamare la polizia. Gli agenti accorsi sulla scena avrebbero, quindi, richiamato alcuni ragazzini cercando di ristabilire l’ordine. In particolare, nello zaino di uno dei 13enni avrebbero trovato una bottiglia di sambuca comprata dagli studenti per l’occasione.

I genitori del 13enne hanno aggredito ed insultato gli agenti che stavano rimproverando il figlio. A quel punto, i vigili hanno chiesto alla coppia e al ragazzo di mostrare i loro documenti di riconoscimento.

Il ragazzino a quella richiesta è scappato dagli agenti insieme con i genitori in macchina. Alla guida la madre del 13enne che, senza esitazione, ha schiacciato sull’acceleratore travolgendo i due poliziotti.

La donna, finita a processo, ha ammesso le sue colpe e si è scusata con i due agenti. Ha patteggiato una pena di nove mesi con la condizionale.

image_pdfimage_print

Ultimi articoli